Pagelle Sidigas Avellino-Mega Leks 85-61 (Champions League 2016-17)

La Scandone batte in scioltezza il Mega Leks 85-61 e vola al primo posto in classifica a quota 14 punti, raggiungendo Tenerife. Troppo più forte questa Sidigas per il Mega Leks, che crolla negli ultimi due quarti sotto i colpi di Ragland & co. La squadra serba si dimostra comunque insidiosa, con Mushidi e Glogovac che realizzano rispettivamente 12 e 13 punti; ma i giovani talenti di Milojevic pagano la poca esperienza in questa competizione e sono costretti ad arrendersi. I ragazzi di Sacripanti, al contrario, si dimostrano cinici e determinati, soprattutto sotto canestro. I biancoverdi vincono così la sesta partita di Champions, avvicinandosi sempre di più al passaggio del girone D.

PAGELLE SIDIGAS AVELLINO – MEGA LEKS 85 – 61

#0 Zerini 5 – Gioca solo 5 minuti, in cui cattura 2 rimbalzi. Il momento no dell’ala italiana continua e la prova contro i serbi ne è l’ennesima conferma.

#1 Ragland 6,5 – Il solito direttore d’orchestra. Ottima la sua prestazione, condita da 13 punti, 3 assist e 3 rimbalzi. E pensare che doveva rimanere a riposo per questa giornata …

#4 Green 6,5 – Realizza solo 3 punti, ma permette a Parlato ed Esposito di segnare i loro primi punti nella competizione. 9 assist per il folletto di Philadelphia.

#8 Esposito 6 – Fa il suo esordio a un minuto dalla fine e realizza i suoi primi 2 punti in Champions con la maglia della Scandone. La sufficienza è più che meritata.

#10 Leunen 5 – Prova decisamente sottotono per il cestista statunitense, che fa 0/0 dalla linea dei 6,75 m. Solo 5 punti  e 1 assist per lui.

#12 Cusin 6,5 – Ottima prestazione del centro italiano, che in difesa cattura 9 rimbalzi e realizza 2 stoppate. Si fa trovare pronto anche in attacco, dove mette a segno 11 punti e 3 assist.

#19 Severini 6 – Sufficiente la prova della guardia italiana: in totale sono 2 punti, 1 assist e 1 rimbalzo in 8 minuti di gara.

#20 Randolph 6,5 – Non comincia benissimo, ma negli ultimi due quarti si mette a lavoro e cambia marcia. A fine partita sono 10 punti per lui, con 4 assist e 6 rimbalzi.

#32 Obasohan 6 – La guardia belga va a fiammate, ma quando punta il canestro sa fare male agli avversari. 8 punti per Ojomoh.

#44 Fesenko 6 – Una buona prova quella del centrone ucraino, anche se non lucidissimo come nelle ultime partite. 7 punti e 5 rimbalzi per lui.

#55 Thomas 7 – Ci mette un po’ per carburare, ma alla fine si dimostra uno dei migliori della partita. 7/11 da 2 punti e 1/5 da 3 punti. In totale sono 19 i punti dell’ala di Memphis, insieme a 2 assist e 3 rimbalzi.

#57 Parlato 8 – 5 punti nell’ultimo minuto e mezzo della partita, con 1/1 da 2 punti e 1/1 da 3 punti. La prestazione della guardia avellinese, incoraggiato da tutto il palazzetto, è pura poesia e rappresenta la ciliegina di una magnifica serata per la Scandone.