Pagelle SIG Strasburgo-Sidigas Avellino 63-57 (Basketball Champions League 2016-17)

Altra sconfitta in casa Sidigas, dopo la delusione in campionato arrivata sul campo della Red October Cantù. Stavolta i lupi cedono al SIG Strasbourg, che vince col punteggio di 63-57 una partita intensa e caratterizzata da basse percentuali per entrambe le squadre. MVP dell’incontro Anthony Darrell Slaughter, autore di 14 punti e autentico trascinatore della compagine francese, oltre che praticamente immarcabile negli ultimi due quarti. Per la Scandone, invece, i migliori sono Ragland e Randolph, che tentano fino all’ultimo di ricucire lo strappo con lo Strasburgo. Alla fine, però, sono i padroni di casa a festeggiare il successo e il secondo posto in classifica, raggiungendo proprio la Sidigas a quota 15 punti.

Ecco le pagelle dei lupi:

#0 Zerini 4,5 – L’ala italiana della Scandone dimostra ancora una volta poca lucidità e scarsa condizione nei pochi minuti in cui calca il parquet. Per lui solo 2 rimbalzi.

#1 Ragland 6,5 – Si dimostra sempre l’uomo più pericoloso in fase offensiva, anche se il suo approccio non è dei migliori. Negli ultimi due quarti si carica la squadra sulle spalle, ma ciò non basta ad evitare la sconfitta. 15 punti, 3 rimbalzi e 2 assist in totale per il play americano.

#4 Green 5 – Non è in giornata e lo si nota da un paio di palle perse nei primi due quarti. Prova ad accendersi nel finale realizzando 5 punti e 2 assist, ma ormai la gara è già decisa.

#9 Tomei sv

#10 Leunen 6,5 – È l’unico ad entrare da subito in partita, registrandosi bene soprattutto in difesa e mantenendo il suo rendimento costante per tutta la gara. La sua prestazione è condita da 10 punti (con 3/4 da tre punti), 7 rimbalzi e 4 assist.

#12 Cusin 5,5 – Anche il Cuso entra bene in partita, difendendo molto forte nei primi due periodi. Nella ripresa, però, la sua attenzione cala e in attacco non trova più la via del canestro. Per lui solo 3 punti e 2 rimbalzi, oltre a 2 stoppate.

#19 Severini sv

#20 Randolph 6,5 – Gioca 32 minuti di buon livello, anche se all’inizio non è fortunato nei tiri, che più volte entrano ed escono dal canestro. Negli ultimi due quarti prova a giocare come sa e mette a segno diversi punti, che avvicinano più volte i lupi ai padroni di casa. In totale sono 14 punti, 5 rimbalzi e 1 assist per la guardia americana.

#32 Obasohan 5 – Sacripanti non concede molti minuti al belga, che si dimostra poco determinato nell’attaccare il canestro avversario in penetrazione. Solo 2 punti e 1 rimbalzo per Ojomoh in 9 minuti.

#44 Fesenko 4,5 – Il centro ucraino è sempre in difficoltà, sia in difesa che in attacco. Sacripanti più volte lo mette in campo al posto di Cusin, ma è sempre costretto a richiamarlo in panchina poco dopo. Prestazione inguardabile per lui: raccoglie solo 2 rimbalzi e realizza gli unici 2 punti della sua partita dalla linea del tiro libero.

#55 Thomas 5 – L’ala americana è in giornata no e a dimostrarlo sono l’1/5 da  due punti e l’1/4 da tre punti. Non entra mai in partita e si intestardisce spesso in giocate troppo forzate. La Scandone lo aveva individuato come sostituto di Nunnally e non può permettersi questa sua “continua incostanza.”

#57 Parlato sv

TUTTE LE NOTIZIE SULLA SCANDONE