Pagelle Vicenza-Avellino 0-0: i Voti (Serie B 2016-17)

Ph: Alfredo Spagnuolo Fonte: usavellino.club

Di seguito le pagelle e i voti di Vicenza-Avellino, sfida valida per la sesta giornata del campionato di Serie B 2016-17.

PAGELLE VICENZA-AVELLINO: I VOTI

RADUNOVIC 6Un solo intervento decisivo nel primo tempo su Zaccardo, per il resto partita da spettatore non pagante;

DJIMSITI 6,5: Bene l’albanese al centro della difesa, diventato in poco tempo il leader della retroguardia di mister Toscano. Anche con i piedi non disdegna di servire palle lunghe invitanti per i compagni;

GONZALEZ 6: Qualche imprecisione anche oggi, ma tutto sommato gioca in sicurezza per tutta la gara;

DIALLO 6: Sempre più meritato il posto da titolare a sinistra nei tre di difesa. Ha piede e personalità, ma dovrebbe limitare la foga e i cartellini gialli, già al quarto in sole cinque partite giocate;

BELLONI 6: Costretto ad uscire per infortunio, partita meno brillante rispetto alle precedenti uscite, riesce comunque a coprire bene la fase difensiva, mentre in attacco si fa vedere poco;

D’ANGELO 6: Solita partita di sacrificio per il capitano dei lupi, che lotta come un leone in mezzo al campo. Esce stremato nella ripresa;

OMEONGA 7: Il migliore dei suoi. Gran partita per qualità e quantità del belga, che spesso trova passaggi filtranti invitanti per i compagni e a centrocampo riesce a dare una marcia in più alla squadra, guardando sempre avanti e accelerando in progressione. Finalmente mostra le sue potenzialità;

SOUMARE 5,5: Si fa vedere spesso al limite dell’area di rigore, ma è poco preciso quando c’è da compiere l’ultimo passaggio o al tiro;

ASMAH 6,5: Ottime le sue discese in velocità sulla fascia sinistra. Riesce a superare l’uomo nell’uno contro uno e mettere palloni interessanti al centro;

MOKULU 5,5: Mai in partita, non riesce ad incidere là davanti, per la verità con pochi palloni giocabili. Spesso costretto ad andarsi a prendere il pallone a centrocampo;

ARDEMAGNI 4: Capace di sbagliare tre gol clamorosi in due minuti, nel finale del primo tempo. Per due volte solo davanti al portiere avversario spreca tutto. Nel resto della partita non ha altre occasioni disponibili, ma un attaccante del suo calibro dovrebbe segnare in quelle occasioni;

DONKOR (dal 52′) 6: da esterno destro nel centrocampo a cinque non è adatto per la zona offensiva, ma almeno riesce a creare meno panico nell’area di rigore biancoverde;

CRECCO (dal 60′) 6: Il suo ingresso in campo regala maggiore ordine al centrocampo avellinese;

JIDAYI (dal 67′) 6: Si schiera come diga davanti alla difesa, come ai vecchi tempi. Ordinaria amministrazione per lui;

About Aldo Pio Feoli 34 Articoli
Studente di Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Salerno. Nato nel 1993 ad Avellino, esperto di Social Media, collabora per diversi portali online tra i quali AlBarSport.com e IlCiriaco.it. È SMOS dell'U.S. Avellino 1912 per la Lega di Serie B. Tifoso dell'Avellino Calcio e della Scandone.
Contact: Facebook