Pagellone Salernitana 2015-2016: Voti e Giudizi

Conclusosi il campionato con la gara dello scorso 8 giugno, disputata all’Arechi tra Salernitana e Virtus Lanciano,è terminato per i granata un anno difficile che però ha visto comunque il raggiungimento dell’obiettivo prefissato all’inizio della stagione: la salvezza.

Dopo il girone d’andata che  la compagine campana ha chiuso al terzultimo posto, con 23 punti,la società decide di cambiare la guida tecnica  richiamando Menichini, allenatore  della Salernitana  da record dello scorso anno in Lega Pro (80 punti), al posto di Vincenzo Torrente. Con l’arrivo del nuovo allenatore, molti giocatori sono stati ceduti e altri acquistati. Vi proponiamo quindi, le pagelle della rosa granata:

Portieri:

Terracciano Pietro: 6. Ha faticato molto per guadagnare la fiducia dei compagni e dei tifosi durante tutto l’arco della stagione. Nella fase finale del campionato il portiere di proprietà del Catania ha dimostrato sicurezza rimanendo sempre negli undici titolari.

Strakosha Thomas: 5.5. Inizia la stagione vestendo la maglia da titolare ma non riesce a mantenerla. Molti gli errori commessi dal portiere albanese scuola Lazio, uno su tutti quello contro il Trapani all’Arechi. Nonostante ciò, ricordiamo che è un ragazzo classe ’95 e ha comunque notevoli margini di crescita.

Patella Giovanni: s.v. Convocato più volte in prima squadra per le assenze di Terracciano, non è mai riuscito ad entrare. Il giovane portiere salernitano è stato protagonista nel campionato Primavera di ottime prestazioni. Classe ’97, può soltanto migliorare.

DIFENSORI:

Rossi Andrea: 5.5. Il terzino sinistro in prestito dal Pescara, non ha brillato tantissimo in questa stagione. Preciso e ordinato in fase di difesa, deve migliorare in fase offensiva in quanto poco propositivo.

Franco Michele: 6.5. Buona stagione per il terzino classe 85′ di Altamura. Ottimo in fase difensiva  riesce  ad essere pericoloso anche in fase offensiva. Infatti, in questa stagione è riuscito a segnare 3 reti.

Colombo Riccardo: 6. Ha giocato buona parte della stagione (25 presenze) siglando anche un gol. Grazie alla corsa, sua caratteristica principale, è sempre presente in tutte le zone del campo.

Pollace Gianluca: s.v. Oggetto misterioso, schierato soltanto per la prima e unica volta in campo da titolare contro il Crotone, affrontando uno degli esterni d’attacco più forti del campionato come Stoian. Dopo quel match, il giovane difensore di proprietà della Lazio (classe 95′) non è riuscito più a conquistare la fiducia dell’allenatore.

Bernardini Alessandro: 6. L’esperto difensore di Domodossola ha disputato un’ottima stagione. Ha disputato 21 gare con la maglia granata, garantendo una buona stabilità difensiva.

Schiavi Raffaele: 6. Stagione sfortunata per il difensore nato a Cava De’Tirreni. Sempre titolare nella prima parte della stagione, si infortuna a fine ottobre procurandosi una frattura del perone.

Trevisan Trevor: 5. Deludente la stagione dell’ex Varese. Da lui ci si aspettava molto di più: tanti gli errori commessi durante questo campionato, che gli hanno causato l’esclusione dalle scelte di mister Menichini.

Empereur Alan: 6.5. Buon campionato quello disputato dal difensore brasiliano. Attento in marcatura, quasi insuperabile nei contrasti aerei, è stato un baluardo della difesa granata.

Bagadur Ricardo: 6. Nonostante sia stato impiegato poco durante questa stagione (soltanto 11 presenze su 42), il difensore croato è entrato nei cuori dei salernitani per i gol siglati contro Cesena e Ascoli nei minuti di recupero, regalando ai granata 4 punti che hanno comunque giovato nella classifica finale.

Tuia Alessandro: 6.5. La sua stagione era iniziata male, con il grave infortunio subìto in Coppa Italia contro il Pisa (rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro). Riesce a tornare a stagione in corso, disputando ottime partite e totalizzando 9 presenze.

Ceccarelli Luca: 5. Ci si aspettava di più anche da lui. Difensore esperto (57 presenze in A con il Cesena) non è riuscito a conquistare una maglia da titolare collezionando solo 14 presenze .

CENTROCAMPISTI:

Pestrin Manolo: 7. L’esperto capitano della Salernitana, molte volte è stato relegato in panchina per rifiatare o per piccoli problemi fisici . Si rivela un grande “uomo spogliatoio” tenendo compatto il gruppo nei momenti difficili mettendoci sempre la faccia, da vero capitano.

Odjer Moses: 7. Classe ’97. Grinta da vendere, gioca bene sia in fase di rottura del gioco della squadra avversaria, sia nel rilanciare l’azione offensiva dei granata. Una vera e propria rivelazione. Sicuramente il giovane ghanese sarà corteggiato tantissimo durante la sessione estiva di calciomercato.

Moro Davide: 6.5. Il classico mediano, l’uomo in più che agisce sempre da scudo alla difesa. Sempre presente nel centrocampo granata (37 presenze).

Da Silva Ronaldo: 5.5. Poco incisivo nella rosa della Salernitana. Il mediano brasiliano ha giocato poco durante l’arco della stagione, non riuscendo a guadagnarsi la fiducia dell’allenatore.

Bovo Andrea: 6. Inizia col botto la stagione, con i 2 gol in Coppa Italia contro Pisa e Chievo. Con l’arrivo di Menichini non riesce più a trovare spazio.

Zito Antonio: 7.5. Arrivato nella sessione di mercato invernale, in condizioni fisiche non proprio ottimali, l’esterno ex Avellino si è rivelato un uomo decisivo per il cammino verso la salvezza, marchiando con un gol e un assist la sfida d’andata dei play out.

Nalini Andrea: 6.5. Il forte esterno di centrocampo ha dovuto saltare tutta la preparazione estiva per l’infortunio subito a Marzo 2015, ha totalizzato comunque 9 presenze disputando ottime prestazioni.

Ikonomidis Christopher: 6. Il veloce esterno di centrocampo di nazionalità austrialiana e passaporto greco ha disputato una buona stagione. Classe ’95, è bravo nell’uno contro uno e riesce quasi sempre a saltare l’uomo.

ATTACCANTI:

Coda Massimo: 8. L’attaccante ex Parma chiude la stagione con 15 gol nella regular season più 2 nei playout. Il bomber di Cava De’Tirreni è stato un uomo fondamentale, capitalizzatore di quasi tutte la manovre offensive dei granata.

Donnarumma Alfredo: 8. Ha siglato ben 13 reti complessive, completando con Coda un tandem d’attacco da ben 30 gol. Il bomber di Torre Annunziata sarà sicuramente corteggiato durante il calciomercato e sarà difficile trattenerlo a Salerno.

Gatto Leonardo: 7. Poche volte riesce a partire da titolare, ma quando subentra spacca la partita. Un giocatore che riesce sempre a cambiare le sorti del match a favore dei granata, la sua velocità è stata una spina nel fianco per gli avversari.

Buș Sergiu: 6. L’attaccante rumeno in prestito dallo Sheffield Wednesday arrivato nel mercato di Dicembre è sempre subentrato e l’ha fatto in maniera ottimale, disputando buone prestazioni e riuscendo a siglare anche un gol contro l’Entella.

Tounkara Mamadou: 5.5. La stagione dell’attaccante classe ’96 nato in Spagna ma con passaporto Senegalese è stata caratterizzata da tanti problemi fisici, che lo hanno tenuto molto spesso lontano dal campo di gioco.

ALLENATORE:

Menichini: 6. Torna a Salerno dopo aver guidato la squadra alla promozione l’anno precedente. Riesce a ricompattare il gruppo e con una disposizione in campo ordinata, pur non facendo esprimere alla squadra un gioco entusiasmante, riesce a raggiungere l’obiettivo finale.

TUTTE LE NOTIZIE SULLA SALERNITANA

About Francesco Varriale 36 Articoli
Nato il 11/01/1995, studente universitario presso la facoltà di Scienze della Comunicazione all'Università di Salerno. Segue da vicino la Salernitana e il calcio dilettantistico campano.