Pellè al Chelsea? Conte lo vuole, ma c’è il Milan

Pellè conteso tra Italia, Gran Bretagna e Cina: adesso spetta a lui scegliere la sua prossima destinazione

Non si può dire che dopo questi Europei Graziano Pellè non sia riuscito a far parlare di sè, soprattutto dopo il gesto del “cucchiaio” a Neuer e il rigore sbagliato. Tralasciando l’errore dal dischetto nel quarto di finale contro la Germania, però, gli addetti ai lavori non possono non aver apprezzato l’operato dell’attaccante leccese, capace di segnare due gol da centravanti puro e di diventare un elemento imprescindibile nel 3-5-2 di Antonio Conte.

Dopo una stagione in “chiaro-scuro” con la maglia del Southampton, il classe ’85 si è decisamente rilanciato, richiamando su di sè i riflettori di grandi club europei come Chelsea e Milan, che hanno già contattato l’entourage del giocatore e sono pronte a trattare con la società detentrice del cartellino. Ai Blues, Pellè ritroverebbe proprio l’ex allenatore della Juventus, che lo ha valorizzato e fatto sentire importante, inserendolo perfettamente nel suo schema di gioco: secondo le ultime indiscrezioni, il Southampton avrebbe fissato il prezzo dell’ex Parma tra i 12 e i 15 milioni di euro, ecco perchè non dovrebbe essere complicato per Roman Abramovich, facoltoso petroliere russo, tirar fuori dal suo portafoglio la cifra appena citata.

A mettere i bastoni fra le ruota al Chelsea, però, c’è il nuovo Milan dei cinesi, intenzionato ad arrivare in Champions già dalla prossima stagione e in cerca di un nuovo centravanti, considerando l’imminente partenza di Niang e il probabile addio di Carlos Bacca, lusingato dall’offerta del West Ham. Il profilo di Pellè era stato “sondato” dal club rossonero prima ancora dell’arrivo di Montella e dell’inizio degli Europei, ma il neo allenatore campano non ha mai prediletto una formazione con una punta di peso e questo potrebbe frenare la trattativa.

La coppia Conte-Pellè, quindi, sembra destinata a non sciogliersi, ma ad abbracciare questa nuova avventura e questo nuovo ambizioso progetto. Ma l’offerta migliore e più allettante per il calciatore leccese arriva dall’Estremo Oriente, precisamente dallo Shangai Greenland, che avrebbe offerto al giocatore un contratto triennale da 15 milioni a stagione.

Serie A e Premier League sono le chance più gettonate, il Milan ci prova ma Conte non si arrenderà pur di averlo con sè al Chelsea. La Cina, intanto, si allontana.

Potrebbero interessarti:

Vermaelen tra Roma e Milan: la situazione

Benatia alla Juventus, è Fatta: i dettagli

About Armando Della Porta 528 Articoli
Armando Della Porta nasce a Nocera Inferiore il 28 settembre 1992. Fin da piccolo è appassionato di sport, seguendo con maggior passione calcio, tennis e rugby.
Contact: Facebook