Perin Infortunato salta l’Europeo, chi va al suo posto?

Il Genoa Cricket and Football Club ha comunicato che gli accertamenti a cui si è sottoposto Mattia Perin hanno constatato una rottura del legamento crociato anteriore con interessamento meniscale esterno del ginocchio destro. Nella giornata di domani, mercoledì 13 aprile, il portiere del Grifone sarà prontamente operato dal celebre professor Pier Paolo Mariani nella Clinica Villa Stuart.

In seguito a questo nefasto infortunio le occasioni di prender parte a prossimi Europei in Francia come uno dei due vice Buffon sono definitivamente sparite per Perin. Il tempo di recupero medio, in tali casi, per il ritorno all’attività sportiva, è quantificabile in circa 4-6 mesi dall’operazione.

Chi prenderà dunque il suo posto nella spedizione azzurra? Un posto sembra che sarà sicuramente occupato da Sirigu, nonostante le pochissime presenze accumulate in questa stagione nel Paris Saint-Germain, come terzo portiere il più papabile sembra essere Padelli, il portiere del Torino fa già parte del giro azzurro essendo già stato più volte convocato da Conte, senza tuttavia mai vedere il campo.

Più distaccate sembrano essere le candidature di Mirante, che era stato portato convocato come riserva per gli scorsi Mondiali, e Consigli, che negli ultimi anni ha sempre offerto ottime prestazioni tra Atalanta e Sassuolo che però non gli sono mai valse una convocazione. Altri estremi difensori che potrebbero essere presi in esame sono Marchetti, Sportiello e Donnarumma. Il primo ha già giocato con la maglia della nazionale anche ai Mondiali del 2010 in Sud Africa, è un uomo di esperienza ma nelle ultime stagioni non è mai riuscito ad essere continuo, l’atalantino Sportiello è uno dei migliori prospetti del rinomato settore giovanile orobico e del calcio italiano tutto, si è già ben espresso con la selezione Under 21 e potrebbe essere un terzo portiere ideale per la nazionale maggiore, ultimo ma non ultimo Donnarumma, vera sorpresa di questa stagione è forse il miglior giovane italiano visto in serie A nell’ultimo lustro, ha mezzi tecnici superiori a tutti gli altri portieri citati, ma vista la giovane età forse portarlo come terzo portiere risulterebbe piuttosto inutile, meglio che faccia parte del nuovo ciclo, non con un ruolo da comprimario, ma da protagonista assoluto.

Potrebbe interessarti:

About Jacopo Formia 247 Articoli
Studente di Scienze Politiche, più che un tifoso si definisce uno studioso del calcio. Oltre ad essere un modesto tuttologo è anche un Potterhead della prima ora. Sogno nel cassetto: Giornalista sportivo.
Contact: Facebook