Perugia-Bari, Bisoli: “Non devo dimostrare niente a nessuno”

A quattro giorni dalla sfida contro il Novara, torna a parlare in conferenza stampa il mister biancorosso Pierpaolo Bisoli, che inizia subito delineando le mancanze della squadra: “Non sono disponibili Rizzo, per squalifica, e Del Prete per infortunio. Anche Bianchi non si allena più con la squadra, perché deve ancora recuperare il problema alla caviglia.” e continua: “Non ci sono giustificazioni, dobbiamo vincere finché la matematica non ci condanna“.

Domani pomeriggio però al Curi, l’avversario non sarà dei più semplici: “Attenderemo la corazzata Bari, ma dobbiamo giocarcela con dignità, per la società e per i tifosi e uscire a testa alta. Novara è stata l’ennesima beffa e mi dispiace molto perché voglio che le mie squadre tengano fino alla fine, ma per questa staggio ne non è andata così.

Sulle sue scelte non si dilunga: “Parigini è ancora affaticato, Fabinho e Guberti non hanno ancora i 90 minuti; Ardemagni gioca, ma domani vi dovete aspettare di tutto. Voglio i miei uomini convinti e li metterò nella posizione di dare il massimo. Deve esserci la convinzione per vincere.”

Ma a “Pian di Massiano” arriverà anche l’ex Camplone, anche se Bisoli non sembra esserne scalfito: “Non giudico le altre squadre, soprattutto perché a volte non riesco a farlo nemmeno con la mia; se lui ha criticato, avrà avuto le sue ragioni. Io non devo dimostrare niente a nessuno, tantomeno a Camplone o a chi critica.

Potrebbe interessarti:

About Eleonora Ciaffoloni 386 Articoli
Vive a Perugia, ma studia presso la facoltà di Scienze Politiche e relazioni internazionali dell'Università di Siena. Appassionata di letteratura, sport e grande sostenitrice del Perugia Calcio.