Perugia-Latina, Bucchi: “Grande emergenza, tiriamo fuori l’impossibile”

In vista della penultima giornata del girone di andata del campionato di Serie B, ha parlato in conferenza stampa il tecnico del Perugia Cristian Bucchi, che per l’ultimo match casalingo del 2016, si trova in piena emergenza infortunati: “Di sicuro non ci saranno: Monaco, Di Carmine, Rosati, Mancini, Nicastro che si è fermato ieri, Chiosa e Del Prete. Brighi c’è ma è inutilizzabile, poi ci sono situazioni legate all’influenza e devo capire bene come stanno i ragazzi, perché dal punto di vista fisico non ci possiamo permettere di sbagliare.”

E poi continua: “Non siamo in emergenza, di più. Belmonte ci sarà,da capire bene sono Ricci, Bianchi, che sono da valutare. Bianchi è stato tre giorni con la febbre alta c’è da capire bene la sua condizione. Abbiamo una rosa di 28 giocatori e i convocati di domani saranno 18, con Traoré e Brighi, è evidente la grande emergenza, parliamo di 7 titolari protagonisti del campionato. Vorrà dire che tutti dovremo tirare fuori l’impossibile.

Cambio modulo? “L’idea di cambiare modulo è stata presa in considerazione, anche vista la possibilità di non aver Bianchi, almeno dall’inizio che non è nella condizione di mantenere 90 minuti fisicamente parlando. Ha tutti i postumi dell’influenza, sarà una valutazione da fare insieme allo staff medico per capire quello che potrà darci.

La sconfitta di La Spezia ha fatto scattare qualche campanello d’allarme in casa biancorossa, ma le idee di gioco del Grifo non cambieranno: “Sarà la solita partita, potremo variare qualcosa nel modulo e negli interpreti ma non nelle idee: dovremo comandare il gioco e fare la partita e cercare di esprimere un ottimo calcio con grande intensità. La prestazione di La Spezia non mi ha soddisfatto, soprattutto l’aver concesso troppa libertà, errore che di solito non facciamo. Queste sconfitte, anche se non meritate, servono.”

Come arriverà il Perugia alla sosta? “Questa contro il Latina è l’ultima partita dell’anno in casa e vorremo cercare di vincerla come abbiamo sempre fatto. Dopo la partita di domani giocheremo al massimo per quella del 30, non si possono fare programmi a lungo termine in questo campionato. Non dobbiamo pensare ai punti che avremo al giro di boa, perché non deve cambiare quello che vogliamo e l’approccio per il girone di ritorno. Dobbiamo prendere le cose positive e negative per poi ripartire: abbiamo dimostrato certezze e difficoltà, che andranno consolidate e migliorate.”

Latina? “Squadra che pareggia molto, ma non molla mai. Nelle partite che ha giocato fuori casa sono stati bravi a soffrire e a vincere, come a Vicenza o ad Ascoli. Hanno grande carattere e un ottimo organico con buone individualità. Hanno le caratteristiche per giocarsela con noi come hanno fatto con tutte le alte. Trovano il gol, hanno tanti giocatori pericolosi con giocate individuali, anche su calcio piazzato.”

Potrebbe interessarti:

About Eleonora Ciaffoloni 351 Articoli
Vive a Perugia, ma studia presso la facoltà di Scienze Politiche e relazioni internazionali dell'Università di Siena. Appassionata di letteratura, sport e grande sostenitrice del Perugia Calcio.