Pioli esonerato: Simone Inzaghi nuovo allenatore Lazio

Ultim’ora in casa Lazio: è ufficialmente finita l’era Stefano Pioli. Il tecnico non è più il responsabile della Prima Squadra biancoceleste, dopo aver incassato l’ennesima sconfitta stagionale, per giunta nel derby capitolino contro gli eterni rivali della Roma, capace di trafiggere ben 4 volte Federico Marchetti e di umiliare letteralmente Klose e compagni.

Il nome del successore corrisponde a quello di Simone Inzaghi, fratello di Super Pippo ed ex centravanti laziale, pronto a vestire il ruolo di traghettatore fino al 30 giugno del 2016, prima che Claudio Lotito prenda una decisione definitiva sul nuovo corso della S.S. Lazio. La sconfitta con i giallorossi è stata senza dubbio la goccia che ha fatto traboccare il vaso, dopo una serie di prestazioni al di sotto delle aspettative, che hanno scatenato l’ira di società e tifosi, delusi per un campionato letteralmente gettato all’aria, così come la qualificazione ai quarti di finale dell’Europa League, ampiamente alla portata considerando il blasone dello Sparta Praga.

Reduce dall’esperienza con il Settore Giovanile biancoceleste, Simone Inzaghi è chiamato a ricompattare un gruppo povero di motivazioni, che deve necessariamente portare a termine con dignità questa stagione fallimentare, per poi riaprire un nuovo ciclo, magari rivedendo anche alcune scelte di mercato.

Potrebbero interessarti:

Pioli: “Stagione fallimentare”

Spalletti: “I gol? Quattro sono pochi”

About Girolamo Zampa 1195 Articoli
Nasce a Prato nel 1990, frequenta la facoltà di Scienze Politiche presso l'Università degli Studi di Firenze. Il calcio è da sempre la sua passione, ma gli piace rimanere informato anche su tutti gli altri sport.