Pisa-Bari non si gioca? I motivi del possibile rinvio

Un’ipotesi che sta circolando in queste ore: Pisa-Bari non si gioca? Ecco i motivi del possibile rinvio.

Pisa-Bari Rinviata: perché?

La gara valevole per l’anticipo della diciottesima giornata del campionato di Serie B, in programma venerdì 9 dicembre, potrebbe non giocarsi. Quali sono i motivi di un rinvio? Per quale ragione il Pisa non dovrebbe disputare questo impegno casalingo?

Le varie vicissitudini societarie che hanno investito il Pisa quest’estate, all’indomani della promozione in Serie B dei nerazzurri, hanno portato a questo. C’è stato infatti un enorme caos societario, con una proprietà spesso impossibile da identificare e una società sempre sul punto di essere venduta.

Cosa è successo, in particolare? Pare che nelle ultime settimane sia stata rifiutata una consistente offerta per la cessione del club. Sarebbe stato, secondo il parere di tantissimi tifosi e addetti ai lavori, un modo efficace per permettere ai calciatori del Pisa di ricevere lo stipendio, ai dipendenti tutti di riprendersi economicamente e, soprattutto, alla società di saldare alcuni debiti.

Pisa-Bari non si gioca: perché?

Il rifiuto dell’offerta ha letteralmente infuriato i tifosi, pronti a fare di tutto perché la squadra non scenda in campo venerdì. Previsti, infatti, tre giorni di proteste pacifiche fino alla possibilità di tentare di fermare la squadra, bloccandola in hotel e impedendole dunque di giocare la partita contro il Bari. Come andrà a finire questa grottesca vicenda?

About Nicola Loseto 746 Articoli
Appassionato di calcio fin da bambino, nato a Bari nel 1970. Da sempre tifoso del Bari, mi interesso di calcio, basket e altri sport.