Pjanic alla Juventus? Mascherano e Kovacic alternative concrete

Dopo aver portato a casa Dani Alves e Domenico Berardi, giocatori prossimi alla firma nella sede di Corso Galileo Ferraris, la Juventus continua a lavorare per rinforzare il proprio centrocampo, nella speranza di regalare a Massimiliano Allegri almeno due pedine in grado di alzare il tasso tecnico della rosa bianconera.

Per puntare alla Champions League, obiettivo sfumato solo all’ultimo atto della competizione l’anno scorso, c’è bisogno di giocatori capaci di integrarsi velocemente in un gruppo solido e già collaudato: Miralem Pjanic è senza dubbio nel mirino della Vecchia Signora, disposta a pagare la maggior parte della clausola rescissoria (38 milioni di euro) che lega il bosniaco alla Roma, magari inserendo una contropartita tecnica apprezzata da Luciano Spalletti (Pereyra indiziato numero uno).

Anche nel caso in cui l’affare Pjanic dovesse andare in porto, la Juve non mollerà la presa su Javier Mascherano, veterano del Barcellona, e Mateo Kovacic, mezzala acquistata la scorsa estate dal Real Madrid e prima alternativa ad Andrè Gomes, decisamente troppo costoso e ormai ad un passo dal Manchester Utd di Mourinho: il 32enne argentino ha ancora un anno di contratto con i blaugrana e, secondo fonti spagnoli, sarebbe vicino a rinnovare con la squadra di Luis Enrique, mentre il croato accetterebbe volentieri un eventuale ritorno in Serie A, considerando che con la maglia dei Blancos non è riuscito ad imporsi e a trovare sufficiente spazio, nonostante l’arrivo di Zinedine Zidane sulla panchina delle Merengues.

In occasione del meeting “dedicato” ad Alvaro Morata, il duo Marotta-Paratici approfitterà per parlare anche del classe ’94 (ex Inter), la cui valutazione è di 25 milioni di euro: la Juve offre attualmente 15 milioni più 3 di bonus e non vorrebbe andare oltre quota 20, per non gravare sul bilancio e conservare un “tesoretto” per un altro acquisto di qualità. Medesime cifre per quanto riguarda Mascherano, avanti con l’età ma ancora fondamentale sul terreno di gioco, sia con la casacca del Barça sia con la camiceta dell’Albiceleste.

E’ utopico pensare che la Juventus porti a casa l’intero bottino e, dunque, tutti e tre i giocatori, ma la dirigenza bianconera farà di tutto per portare a Vinovo almeno due ottimi giocatori, visto l’infortunio di Marchisio e le condizioni poco stabili di Khedira.

Potrebbero interessarti:

Berardi alla Juve, Ds Sassuolo: “A breve definiremo la trattativa”

Zaza: “Premier campionato affascinante, ma sto bene alla Juve”

About Pietro De Conciliis 601 Articoli
Nato il 26 dicembre 1996, frequenta la facoltà di Scienze della Comunicazione (ramo Editoria) dell'Università degli Studi di Salerno (Fisciano). Aspirante giornalista e uno dei quattro amministratori di albarsport.com.