Playoff Superlega: Perugia in Semifinale, 3-2 a Verona

PERUGIA ESPUGNA IL PALA OLIMPIA E CONQUISTA LA SEMIFINALE DOPO CINQUE GARE

Tensione alle stelle per questa Gara 5. La posta in palio è alta, quasi da finale: chi vince va in semifinale, chi perde torna a casa. E stavolta la spunta Perugia al tie break.

Dopo essere stata in svantaggio 2-0 nella serie, Verona ha rimesso tutto in discussione riportando in totale parità il conto della serie e andando a giocarsi la “bella” in casa. Non è bastato però il pubblico del Pala Olimpia che questa sera era veramente infuocato. Non sono bastati neanche i 24 punti di Uros Kovacevic, miglior realizzatore e trascinatore. Forse la trasferta in Siberia, oltre alla Challenge Cup, ha portato nelle gambe dei veronesi tanta fatica, che in una partita trascinata sino al tie break si fa sentire non poco.

Dall’altra parte della rete hanno vinto i 40 punti messi a segno tra Atanasijevic e Russel, imboccati perfettamente dall’argentino De Cecco. I rossoneri aprono in vantaggio 2-0, salvo poi spegnere completamente la luce e incassare due set dai padroni di casa. Anche il tie break vede i ragazzi di Kovac subire, ritornando in gioco nella seconda fase del parziale, causa errori degli scaligeri, e andando poi a sfruttare il primo match point disponibile.

LA PARTITA

I due coach schierano entrambi le squadre titolari. In campo per Verona ci sono Baranowicz-Starovic, Anzani-Zingel, Kovacevic-Sander, Pesaresi libero.
Perugia scende in campo con De Cecco-Atanasijevic, Birarelli-Buti, Russel-Kaliberda, Giovi libero.

Perugia parte forte e distacca i padroni di casa ma si fa subito acciuffare e sorpassare. Verona mantiene il vantaggio fino a metà set quando si ritrova con il palleggio in posto 1 e di conseguenza con Starovic che fatica a passare da posto 4. Atanasijevic in parallela senza muro attacca il punto del 18-21 per i Block Devils. Il parziale termina in mano ai rossoneri con il parziale di 20-25.

perugia-verona-playoff
Foto Serena Campagnola

Secondo set sulle note del parziale precedente, con Perugia in vantaggio inizialmente e Verona che ritorna in gioco grazie agli attacchi di Kovacevic. Il gioco si prolunga e va ai vantaggi, Sander manda tutto all’aria con un attacco molto alto sulle mani del muro che finisce fuori e regala il secondo set a Perugia 24-26.

Perugia completamente in tilt nel terzo parziale, fatica molto in fase di ricezione e attacco, nonostante l’entrata in campo di Fromm. Kovacevic carica la squadra e, insieme a Starovic, porta Verona a giocarsi il parziale con un largo vantaggio (18-11) sugli ospiti. Scaligeri insorpassabili a muro (6 muri totali) e Perugia non può far altro che arrendersi ai padroni di casa 25-18.

Il quarto set vede ancora protagonisti singoli Atanasijevic e Kovacevic, ma sono gli umbri ad avere momentaneamente il vantaggio del parziale, guidando sul +5. Qualche errore di troppo di Perugia aggiunto alla grinta del solito Kovacevic, in grande spolvero, riportano tutto in vantaggio sul 19-19. Starovic poi segna il 23-21 e il set si chiude su un fallo di Perugia, con il piede di Atanasijevic che rimane nel campo avversario.

Verona apre il tie break sulla cresta dell’entusiasmo e distacca di tre lunghezze per poi trovarsi a +1 al cambio campo. Perugia impatta e pareggia tutto con Atanasijevic sul 13-13. Verona ha a disposizione ben tre match point ma non chiude. Perugia invece sfrutta la prima possibilità che le si presenta e chiude con un muro di Atanasijevic su palla obbligata di Sander. È Perugia l’ultima semifinalista e andrà a scontrarsi con la Lube Civitanova.

TUTTE LE NOTIZIE DI VOLLEY QUI

About Angela Velaj 90 Articoli
Nata nel 1995, da sempre appassionata di Volley. Dopo vari infortuni subiti da giocatrice decide di passare dalla pallavolo giocata a quella raccontata. Iperattiva ma ritardataria cronica. Sogna il Brasile e tante altre cose. Non sa ancora cosa vuole dalla vita ma sposare il pallavolista João Rafael resta la sua priorità.