Pro Vercelli-Salernitana 1-1, Menichini: “Resta l’amaro in bocca”

Leonardo Menichini, dopo il  pareggio maturato al “Piola” di Vercelli, è molto amareggiato e ai microfoni di “Otto Channel” ha così sintetizzato il suo pensiero: “Resta l’amaro in bocca perché a quel punto pensavamo di avere ormai i tre punti in tasca. Dobbiamo riconoscere che la squadra lotta, oggi ho dovuto effettuare dei cambi forzati”.

Sul discusso cambio di Donnarumma per Tuia“A quel punto era mia intenzione portare a casa il risultato, loro erano passati al 4-2-4 e cercavo la superiorità nella nostra area, e fino al gol del pareggio avevamo retto bene il loro pressing. Siamo ripartiti poco, solo una volta con Coda non siamo riusciti a finalizzare. Sono usciti giocatori fondamentali per il match, volevo aumentare l’intensità in mezzo al campo e sfruttare Gatto nelle ripartenze”.

Il pareggio è comunque un ottimo risultato contro la Pro Vercelli“E’ un risultato che dà continuità, è chiaro che avremmo voluto la vittoria, purtroppo abbiamo preso gol su palla inattiva e dobbiamo accontentarci di un punto soltanto. Ma questo punto ci permette di guardare al futuro con fiducia. Non facciamo calcoli, cerchiamo sempre il massimo. Non possiamo fare tabelle, dobbiamo pensare a partita in partita”.

Il mister pensa già alla sfida interna con il Vicenza“Adesso dobbiamo pensare a preparare bene questa partita, abbiamo l’infermeria piena e nei prossimi giorni vedremo chi si può recuperare. Dobbiamo migliorare sempre di più. E’ chiaro che c’è poco tempo per preparare la partita ma vale lo stesso per gli altri, a preoccuparmi sono i nostri infortunati. Contro Vicenza e Livorno dovremo dare il massimo e guadagnarci la vittoria”.

Disfatta di Terni a parte, con Menichini la Salernitana non ha mai perso fuori casa“E’ un dato di fatto, cerchiamo di dare continuità alle prestazioni ma senza rinunciare ad attaccare. Oggi l’avversario ci ha punito su una palla inattiva”.

Potrebbero interessarti anche:

About Alessia Casella 207 Articoli
Nata nel '96 a Salerno, sotto il segno del cavalluccio granata. Appassionata del calcio in generale, visitare il mondo in lungo e in largo, e della moda. Sogno nel cassetto? Diventare direttore sportivo.
Contact: Facebook