Qualifiche GP Europa F1 2016: Tempi e Griglia di Partenza

Il pilota della Mercedes, Nico Rosberg, partirà in pole position nel Gran Premio d’Europa della F1 2016, che si disputerà nel circuito cittadino di Baku, in Azerbaijan. Conquista l’ottava pole stagionale con un giro a dir poco fenomenale, tagliando il traguardo in 1’42″758.

Nico precede la vettura di Sergio Perez, che ha girato in 1’43″515, ma che sarà arretrato di cinque posizioni in griglia di partenza per la sostituzione del cambio. Perciò al fianco di Rosberg in prima fila troveremo il pilota della Red Bull, Ricciardo, che con 1’43″966 sottrae la seconda posizione a Vettel, il quale ha eguagliato il tempo di Ricciardo, ma, per regolamento, dovrà partire terzo poiché l’australiano ha chiuso per primo il tempo. Seconda fila tutta Ferrari, con Vettel che precede il compagno di squadra Raikkonen; alle loro spalle troveremo Massa (1’44″483) e Kvyat della Toro Rosso. In settima posizione, dunque Sergio Perez e in ottava Valtteri Bottas della Williams. Seguono la Red Bull di Verstappen e lo sfortunato Lewis Hamilton, che nella bagarre della Q3, sbatte contro il muro a due minuti dalla fine, senza chiudere un tempo cronometrato, che determinerà bandiera rossa, dando a Ricciardo l’occasione di soffiare il secondo posto a Vettel.

Il circuito di Baku è risultato tanto insidioso quanto spettacolare. Sei chilometri di circuito cittadino, con una media oraria di 200 km/h e il rettilineo più lungo del mondiale che, nei suoi 2.2 km di lunghezza, consente alle vetture di toccare punte di oltre 340 km/h. Riserva inoltre le insidie di una carreggiata molto stretta, con barriere vicinissime ai cordoli. I piloti nella gara di domani dovranno essere molto concentrati, poiché ogni minimo errore potrà determinare le sorti della gara, come abbiamo già visto oggi in qualifica in occasione dell’incidente di Lewis Hamilton. La trovata di Ecclestone, quest’anno, è stata geniale: scegliere un circuito dove si possano esaltare le doti tecniche dei piloti e quelle motoristiche delle vetture, riservando uno spettacolo al pubblico a dir poco sensazionale.

Ecco i tempi di qualifica:

1           Nico Rosberg     MERCEDES         1:42.758
2          Sergio Perez      FORCE INDIA MERCEDES      1:43.515
3          Daniel Ricciardo               RED BULL RACING TAG HEUER  1:43.966
4          Sebastian Vettel              FERRARI              1:43.966
5          Kimi Räikkönen      FERRARI         1:44.269
6          Felipe Massa     WILLIAMS MERCEDES   1:44.483
7          Daniil Kvyat        TORO ROSSO FERRARI  1:44.717
8          Valtteri Bottas  WILLIAMS MERCEDES   1:45.246
9          Max Verstappen             RED BULL RACING TAG HEUER  1:45.570
10        Lewis Hamilton MERCEDES         2:01.954
11         Romain Grosjean            HAAS FERRARI  1:44.755
12         Nico Hulkenberg             FORCE INDIA MERCEDES        1:44.824
13         Carlos Sainz        TORO ROSSO FERRARI  1:45.000
14         Fernando Alonso            MCLAREN HONDA          1:45.270
15         Esteban Gutierrez          HAAS FERRARI  1:45.349
16         Felipe Nasr         SAUBER FERRARI             1:46.048
17         Rio Haryanto     MRT MERCEDES               1:45.665
18         Pascal Wehrlein               MRT MERCEDES               1:45.750
19         Jenson Button       MCLAREN HONDA     1:45.804
20        Marcus Ericsson               SAUBER FERRARI             1:46.231
21         Kevin Magnussen           RENAULT            1:46.348
22        Jolyon Palmer   RENAULT            1:46.394

About Alessandro Lucadamo 25 Articoli
Nato a Marino (RM) nel 1995, vive in provincia di Avellino e studia Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Salerno. Patito di motori sin da piccolo, segue con grande passione la Formula 1.