Reggio Emilia-Sidigas Avellino 85-80, Sacripanti: “Campionato bellissimo”

Al termine di Gara 7 della semifinale PlayOff tra Grissin Bon Reggio Emilia e Sidigas Avellino, il tecnico della Scandone Pino Sacripanti ha parlato ai microfoni di Rai Sport.

Queste le sue parole: “Abbiamo fatto una partita molto solida. In questo momento, sicuramente non con grande lucidità, ho nella testa i due canestri al 24” di Kaukenas e di Aradori, nelle quattro azioni che mancavano ad un minuto e mezzo dalla fine. Loro sono stati di un talento puro, ci hanno fermato un po’ sul nostro -4, quando eravamo lì per recuperare”.

Un cammino comunque eccezionale quello dei biancoverdi: “Il mio secondo pensiero va al mio gruppo, ai miei ragazzi. Abbiamo fatto una cosa molto bella, anche se poi di tangibile non c’è nulla. Abbiamo fatto una finale di Coppa Italia, una corsa dal quattordicesimo posto per arrivare a venti vittorie (non so quante ne abbiamo fatte di consecutive). Questo è un gruppo che si è migliorato ogni giorno col lavoro in palestra. Credo che siamo migliorati come squadra e individualmente con tanti giocatori. Un pensiero anche alla proprietà Sidigas, che ci ha accompagnati, sono stati interventisti sul mercato. Un pensiero ai nostri tifosi: siamo partiti con 1600 persone, adesso non si trova un biglietto neanche a morire”.

E ora? “Adesso la analizziamo in modo razionale. Il fatto di aver costruito qualcosa di solido è quello che noi speriamo. Vedremo quali giocatori vorranno rimanere qui, ma sicuramente questa squadra anche quando ha perso, lo ha fatto lottando”.

Potrebbe interessarti:

About Marco Stile 343 Articoli
Nato a Nocera Inferiore il 10 febbraio 1994, studia Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Da sempre grande appassionato di calcio, si interessa anche al basket e al tennis.
Contact: Facebook