Rio 2016: Italvolley gigante! Si vola in finale

Fonte foto: FIVB

Si è appena conclusa la prima semifinale che ha visto come protagonisti l’Italia di Blengini e gli USA di Speraw.
Gli azzurri si aggiudicano la finale con le unghie superando gli atleti a stelle e strisce per 3-2.
Il Maracanazinho accoglie caloroso le due formazioni, composte, da un lato, da Giannelli, Zaytsev, Lanza, Jantorena, Birarelli, Buti e Colaci; dall’altro Christenson, Anderson, Sander, Russell, Lee, Holt e Shoji.

LA PARTITA

Partono forte di Usa che si portano subito in vantaggio sul 10 a 4, con tanti primi tempi e muri impenetrabili. Ma gli azzurri si svegliano, riducono il distacco fino al pareggio sul 23-23 e grazie ad un super Zaytsev dalla linea dei 9 metri superano gli statunitensi, chiudendo il set per 29-27.

Il secondo set si gioca in perfetto equilibrio tra i due team, ma grazie ad errori in battuta degli statunitensi, l’Italvolley si porta presto in vantaggio. I ragazzi di Speraw però rimontano trascinati da un eccellente Holt che fa molto “male” sia in attacco che a muro. Gli scambi sono lunghi e spettacolari, ma la spuntano gli USA che portano a casa il set per 28-26.

Gli atleti americani, galvanizzati dal successo, nel terzo set asfaltano gli azzurri che perdono di lucidità, calando in difesa e contrattacco. È un vero e proprio black out per la squadra tricolore e a nulla servono le sostituzioni effettuate da Blengini, che inserisce Vettori e Sottile per Giannelli e Zaytsev, e Antonov per Jantorena. Il set infatti si chiude con un devastante 25 a 9 a favore degli USA.

L’Italia però non molla ed entra in campo per il quarto set con un atteggiamento diverso. ”Wonder boy” Giannelli si improvvisa anche attaccante e trascina il team con entusiasmo e determinazione. Migliorano difesa e contrattacco e soprattutto le prestazioni dai 9 metri. Ancora una volta, sono decisive le battute dello Zar, che con tre ace consecutivi chiude il set sul 25-22 portando gli azzurri a giocare il tie break.

Nonostante la brillante prestazione di Matt Anderson, i muri e la ritrovata difesa italiana danno a Giannelli la possibilità di sfruttare il contrattacco con Lanza, Jantorena e Zaytsev in visibilio. Lo spettacolare tie break tra le due compagini si chiude in favore degli azzurri per 15-9.

L’Italia conquista un importantissimo successo che vale una medaglia olimpica, qualificandosi per la finale da giocare contro la vincitrice di Russia – Brasile che si terrà questa notte. È una squadra che si dimostra compatta e grintosa nei momenti più difficili e che sfoggia un gioco concreto e di spessore. Un team che inorgoglisce ed entusiasma anche gli spettatori occasionali, facendoci divertire e palpitare!

TUTTE LE NEWS DI VOLLEY

DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA

About Silvia De Falco 38 Articoli
Laureata in giurisprudenza e specializzata alla Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali. Con tanti sogni nel cassetto, amante dello sport e da sempre appassionata di pallavolo, giocata e commentata!
Contact: Facebook