Risultati e classifica A1F Legavolley Femminile 2ª giornata di ritorno

La seconda giornata di ritorno della A1F Legavolley Femminilesi apre sabato sera con la vittoria, al Palapanini, di Montichiari ai danni della compagine modenese, per 3 a 1. Un risultato che lascia più di qualche rimorso ad una Liu Jo Modena che non riesce ad essere concreta nei momenti importanti. La squadra di Beltrami parte bene e al primo time out si porta avanti 8-5 ma si trova costretta ad inseguire per tutto il resto del set. Ma Montichiari con una Tomsia molto in forma e una Carocci sempre presente e ben posizionata in fase difensiva chiudono il primo set per la squadra guidata da coach Barbieri con un parziale di 27-25.

Il secondo set vede una Modena in cerca di riscatto scappare subito e al primo time out tecnico si trova già con un vantaggio importante (8-3) ritrovando una grande sicurezza nei suoi fondamentali, collezionando ben 4 ace, con una Diouf trascinatrice, che chiuderà il match con 26 punti personali e una Folie particolarmente incisiva che porterà a casa una buona prestazione personale con 15 punti personale di cui 6 muri. La squadra di casa riesce così a portarsi a casa il secondo set con un punteggio piuttosto netto di 25-16.

Nel terzo set è Montichiari a dettare il ritmo e sovvertire le sorti del set precedente scappando subito sull’ 8-2 del primo time out tecnico ancora una volta con un’ottima Tomsia e con una buona Sobolska. Complice una Modena che non riesce a trovare soluzioni d’attacco, soprattutto in banda con le prestazioni opache di Di Iulio e Horvat, Beltrami prova a cambiare qualcosa con l’ingresso di Rivero ma nulla riesce a spostare l’inerzia del set che si chiude sul 25-15 per la compagine ospite.

Il quarto set si rivela più combattuto dei precedenti ma è ancora una volta Montichiari a trovare la chiave giusta per interpretare il match e Modena si trova costretta ad inseguire, e alla fine è la squadra di Barbieri a portare a casa il set, ai vantaggi, con il punteggio di 26-24, e tre punti fondamentali.

Liu Jo Modena 1- Metalleghe Sanitars Montichiari 3 (25-27; 25-16; 15-25; 24-26)

Tabellini

Liu Jo Modena: Bertone 4; Carraro; Gamba n.e.; Rivero 3; Heyrman 8; Di Iulio  4; Folie 15; Arcangeli (L); Ferretti 2; Diouf 26; Starovic; Scuka; Horvath 14.

Montichiari: Carocci (L); Dalia 1; Brinker 7; Tomsia 22; Barcellini 11; Lualdi n.e.; Mingardi 1; Zecchin n.e.; Lombardo; Sonolska 16; Gioli 10.

MVP Tomsia Berenika

Nella giornata di domenica Novara s’impone 3-0 sul Club Italia di Paola Egonu , la diciassettenne che ha incantato tutti durante il torneo di qualificazione olimpica. Nonostante il risultato che sembra perentorio, le ragazze di Cristiano Lucchi fanno buona resistenza all’offensiva della Igor Gorgonzola Novara, tenendo il match soprattutto nel primo set in equilibrio, ma sono troppi forse i 12 errori complessivi in ricezione e i 9 in battuta per rosicchiare margine alla squadra di Fenoglio.

Club Italia 0 – Igor Gorgonzola Novara 3 (23-25; 18-25; 18-25)

Club Italia: Bonvicini; Malinov 1; Spirito (L); D’Odorico 8; Egonu 13; Orro 4; Piani 3; Danesi 4; Guerra n.e.; Botezat n.e.; Berti 2; Minervini n.e.; Zanette 4.

Igor Gorgonzola Novara: Fawcett 7; Bruno (L) n.e.; Wawrzyniak 1; Malesevic 7; Guiggi 7; Cruz 16; Bonifacio 7; Chirichella; Sansonna (L); Signorile 3; Bosetti; Mabilo n.e.; Bosio n.e.; Fabris 2.

Sudtirol Bolzano – Unedo Yamamay Busto Arsizio

La squadra di Mencarelli si impone a Bolzano con un risultato netto tradendo però un andamento del match tutt’altro che semplice per Busto che ha dovuto faticare per portarsi a casa ogni singolo set. Da evidenziare la prova di Martinez che insieme a Mambru dà un buona continuità all’attacco di Bolzano. Dall’altro lato una devastante Lowe trascina le sue compagne alla vittoria.

Sudtirol Bolzano 0 – Unedo Yamamay Busto Arsizio 3 (20-25; 25-27; 23-25)

Sudtirol Bolzano: Newsome n.e.; Paris (L); Garzaro 8; Martinez 17; Mazano 4; Bertolini n.e.; Boscoscuro n.e.; Lazic; Brcic 2; Veglia n.e.; Waldthaler 3; Mambru 14.

Unedo Yamamay Busto Arsizio: Rousseaux 12; Degradi n.e.; Cialfi n.e.; Negretti; Fondriest n.e.; Thibeault 11; Papa Valeria 12; Lowe 21; Angelina n.e.; Yimlaz n.e.; Pisani 2; Poma (L).

Pomì Casalmaggiore- Foppapedretti Bergamo

La squadra di Barbolini gioca in casa e nonostante un’avversaria difficile da battere e mai doma riesce a portare a casa una vittoria da tre punti mantenendo salda la sua seconda posizione in classifica generale. La squadra di casa orchestrata da una buona prova di Lloyd che punta sulla consueta fluidità di gioco e sulla prestazione sontuosa della centrale Stevanovic, che chiuderà il match con 18 punti di cui 9 muri punto. Tra le fila di Bergamo un’ottima Barun è autrice di una prova personale notevole chiudendo con 25 punti personali.

Pomì Casalmaggiore 3 – Foppapedretti Bergamo 1 (25-27; 25-19; 25-23; 25-21)

Pomì Casalmaggiore: Bacchi 14; Lloyd 3; Siressi (L); Cecchetto n.e.; Ferrara n.e.; Gibbemeyer 15; Cambi; Piccinini n.e.; Olivotto n.e.; Kozuch 19; Stevanovic 18; Tirozzi 16; Rossi n.e.

Foppapedretti Bergamo: Mori; Plak n.e.; Frigo 9; Gennari 12; Cardullo (L); Aelbrecht 8; Paggi n.e.; Barun 25; Lo Bianco 1; Mambelli 1; Sylla 15

Nordmeccanica Piacenza – Il bisonte Firenze

Al Palabanca va in scena a tratti una vera e propria maratona tra le due squadre che vede alla fine la vittoria delle padrone di casa che soffrono una prestazione opaca della Sorokaite sostituita poi da Bianchini, in pianta stabile nel terzo e quarto set, ma è la Meijners a rendersi trascinatrice del match con 25 punti personali. Dall’altro lato Turlea e compagne non mollano. Nel terzo set nonostante il conteggio set contasse 2 a 0 per le padrone di casa, assistiamo ad un set al cardiopalma che si chiuderà sul punteggio di 35-33 per la squadra ospite. Nel quarto la Normeccanica stringe i denti e riesce a chiudere i conti siglando un combattuto 3 a 1.

Nordmeccanica Piacenza 3- Il bisonte Firenze 1 (25-19; 27-25; 33-35; 25-19)

Nordmeccanica Piacenza: Sorokaite 3; Valeriano; Belien 16; Bauer 21; Leonardi (L); Marcon 10; Bianchini 11; Melandri n.e.; Poggi (L); Petrucci n.e.; Pascucci; Meijners25; Taborelli n.e.; Ognjenovic 5.

Il bisonte Firenze: Perinelli; Bechis 2; Mazzini n.e.; Turlea 22; Negrini 12; Parrocchiale; Vanzurova 13; Pietrelli; Calloni 13; Krsmanovic 13; Martinuzzo n.e.

Imoco Volley Conegliano- Obiettivo Risarcimento Vicenza

Al Palaverde la Imoco riesce a conquistare in scioltezza il match complice un cambio palla fluido e una solida ricezione, con De Gennaro che chiude con una 63% di doppio positivo e nessun punto diretto subito, buona anche la prova di Ortolani. Dall’altro lato la squadra di Rossetto non riesce a trovare la continuità necessaria per contrastare l’offensiva della squadra di Mazzanti, che continua a tenere salda la sua prima posizione.

Imoco Volley Conegliano 3 – Obiettivo Risarcimento Vicenza 0 (25-15; 25-21; 25-22)

Imoco Volley Conegliano: Glass 6; Vasilantonaski; Serena n.e.; Ortolani 20; Santini 1; Adams 10; Robinson 9; De Gennaro (L); Easy 12; Arrighetti 1; Crisanti 3; Nicoletti 1; De Bortoli (L); Barazza 1

Obiettivo Risarcimento Vicenza: Goliat 10; Kitipova 1; Lanzini (L); Cella 8; Popovic 6; Partenio 9; Pastorello n.e.; Wilson 6; Prandi; Bisconti.

Riposa: Savino del Bene Scandicci

Classifica A1F Legavolley Femminile

IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 33; POMI’ CASALMAGGIORE 33; IGOR GORGONZOLA NOVARA 32; NORDMECCANICA PIACENZA 32; LIU JO MODENA 26; SAVINO DEL BENE SCANDICCI 22; FOPPAPEDRETTI 20; METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI 18; CLUB ITALIA 13; OBIETTIVO RISARCIMENTO VICENZA 10; SUDTIROL BOLZANO 9; IL BISONTE FIRENZE 4.

TUTTE LE NOTIZIE DI VOLLEY

About Rita Salvati 138 Articoli
Studentessa di Scienze Politiche, soffre di una dipendenza da letture e canzoni tristi. Di solito scrive per non essere letta ora decide di farsi leggere da qualcuno. Non che questo sia un bene. Ama la TV ed ogni genere di sport, sì, anche il curling.
Contact: Facebook