Salernitana-Carpi 1-2, Bollini: “Sconfitta immeritata, arbitro troppo severo”

Al termine di Salernitana-Carpi, il tecnico dei granata Alberto Bollini ha analizzato la sconfitta casalinga ai microfoni di Sky Sport.

Queste le sue parole: “C’è amarezza. Eravamo riusciti a trovare un pareggio strameritato. Il Carpi è un’ottima squadra, come individualità e colletività. Si è messa in salita perché se vai in svantaggio contro la squadra di Castori difficilmente la recuperi. È stata una partita maschia, ma l’arbitro l’ha interrotta troppo. Dopo l’espulsione di Coda sono saltati i nostri piani. Siamo stati bravi a riprendere l’assetto e a parità numerica è arrivato il pareggio. In venti minuti abbiamo provato a vincere, ma poi abbiamo subito un gol amaro, una doccia fredda pesante per come ci eravamo comportati in campo”.

Bollini ha poi proseguito: “Stiamo lavorando tanto su un aspetto psicologico. Dobbiamo avere coraggio nell’andare ad attaccare. Coda? Si è complicato la vita, era già ammonito, l’arbitro aveva interpretazioni severe, come nell’occasione dell’ammonizione di Della Rocca. Una volta ricevuto il cartellino devi essere più attento. Non è un problema di uomini, guardo la disponibilità e l’ordine tattico. Quando puoi attaccare con Coda, Donnarumma e Rosina insieme sei avvantaggiato soprattutto nei duelli. A volte siamo riusciti a costruire, a volte meno. Non mi ritengo soddisfatto sugli episodi. Recitiamo prima i mea culpa e poi pensiamo agli altri. Abbiamo buttato via punti e dispiace”.

About Sanji 1466 Articoli
Si dice che Dio crei le pietanze e il diavolo ci metta le spezie... ma forse questo piatto era un po' troppo piccante per te.