Samsung Gear Volley Cup 2016-17: Scandicci strappa la vittoria al tie break contro Conegliano

Big match al Palaverde di Treviso che ha ospitato la prima giornata di andata della Samsung Gear Volley Cup 2016-2017. L’Imoco Volley Conegliano ha affrontato in casa la Savino Del Bene Scandicci: due delle formazioni più interessanti del campionato si sono sfidate colpo su colpo in un match emozionante e di alto profilo tecnico, terminato con la sudata vittoria al tie break di Scandicci.

Nel giorno del compleanno di Davide Mazzanti e Carolina Costagrande, la manifestazione si è aperta con la premiazione del coach di casa e del pubblico del Palaverde, rispettivamente come miglior allenatore e come miglior tifoseria dello scorso campionato.

Le Campionesse in carica dell’Imoco presentano una rosa molto rinnovata rispetto allo scorso anno. È lontano il sestetto connotato dalle presenze delle giocatrici americane; è una formazione composta da tante veterane e tante giovani promesse. Ritroviamo infatti grandi nomi come Costagrande, Skorupa e De Kruijf che tornano a giocare nel massimo campionato italiano, affiancate da Tomsia, Folie, Malinov, Bricio e Cella.
Ma anche la Savino Del Bene si mostra rinforzata con innesti interessanti.
Il team toscano, dopo il sesto posto conquistato lo scorso anno, ha condotto una notevole campagna acquisti, presentando un sestetto di tutto rispetto che può ambire allo scudetto. Il coach Chiappafreddo punta su Havlickova, Meijners e sul libero Merlo. Ma è soprattutto al centro che la squadra presenta maggiori novità, potendo contare sulle ex di Conegliano, Arrighetti e Crisanti, e sulla campionessa olimpica Adenizia.

Al fischio di inizio le due formazioni si presentano agguerrite.
Da un lato Mazzanti schiera la diagonale polacca Skorupa – Tomsia, al centro De Kruijf e Danesi; in banda si affida all’esperienza di Ortolani e Costagrande, e in difesa a De Gennaro.
Chiappafreddo opta per Rondon al palleggio e Havlickova opposto, Adenizia e Arrighetti centrali, Loda e Meijners schiacciatrici – ricevitrici, e Merlo libero. Deve invece rinunciare a Cruz non ancora tornata in forma.

Nel primo set le pantere di Conegliano si portano subito avanti sul 5-0, complici errori e imprecisioni delle avversarie. Costagrande e compagne si mostrano ciniche e concentrate soprattutto in difesa e ricostruzione, ma Scandicci riesce a recuperare e a portarsi in parità, grazie ad una buona prestazione di Meijners.
Mazzanti si affida al servizio di Cella che non delude le aspettative, ma è l’asse polacco a fare la differenza: Skorupa impone il suo gioco con due punti diretti di seconda intenzione, a fare il resto è Tomsia, best scorer del set (con l’89% in attacco). A nulla possono i nuovi ingressi in campo toscano: Conegliano conquista il primo parziale sul 25-20.

Al secondo set la musica cambia. Le formazioni giocano in perfetto equilibrio. La Savino Del Bene inizia a far funzionare gli ingranaggi difensivi, argina il gioco avversario con muri attenti e precisi e sfoggia una super Adenizia, poco innescata da Rondon nel primo parziale.
Mazzanti cambia le pedine e inserisce Folie (non in perfette condizioni fisiche, con una evidente fasciatura alla coscia) su Danesi, e la messicana Bricio su Costagrande. Le campionesse in carica ottengono la parità, anche grazie a buoni interventi di Ortolani. Ma Meijners e Adenizia si scatenano e chiudono il set 21-25.

L’Imoco nel terzo set si riscatta e subito ottiene un vantaggio di quattro punti sulle toscane. Skorupa migliora le sue prestazioni, un po’ calate nel secondo set, e offre veloci primi tempi a Folie e De Kruijf. Le pantere allungano sul 17-10, complici l’esperienza della Costagrande che vede aumentare le sue percentuali e una Scandicci poco concentrata e precisa, che non mostra il buon gioco esibito nel secondo parziale. Le atlete di Mazzanti conquistano il terzo set sul 25-18.

Nuovo equilibrio in apertura del quarto parziale: Scandicci dimostra di aver riacquistato lucidità e concretezza, con una super Meijners che macina punti, e il team di Chiappafreddo ottiene un netto vantaggio. Il coach di casa prova a cambiare il palleggio, sostituendo Skorupa con Malinov, e inserendo nuovamente Bricio al posto di Costagrande. Entrambe le formazioni optano per il gioco di seconda linea, con le pipe di Bricio, da un lato, e Meijners, dall’altro. Tomsia, grande protagonista dei primi set, incappa in errori e imprecisioni e il muro di Scandicci ha la meglio. La squadra toscana conquista la parità sul 23-25.

Ha inizio il tie break e si gioca colpo su colpo. Ma al cambio campo è la Savino ad essere in testa con un vantaggio di quattro punti. Ma la Costragrande sfoggia dei preziosismi e il distacco si riduce, fino ad ottenere la parità. Gli errori di Scandicci che osa troppo e bei colpi in diagonale di Ortolani portano Conegliano in vantaggio. Ma il due disastri di Tomsia e un preciso muro di Adenizia sul primo tempo di Folie, conducono la Savino del Bene a conseguire la prima vittoria in regular season.

L’Imoco Volley Conegliato, sulla carta favorita, ha ceduto ad una Scandicci che ha meritato la vittoria a suon di muri. Le ragazze del ct Mazzanti hanno mostrato un buon gioco in fase di ricostruzione, ma gli attacchi delle bande e dell’opposto si sono rivelati altalenanti e a tratti poco efficaci.
Dall’altro lato della rete, sono risultate fondamentali le prestazioni a muro di Adenizia e Arrighetti, che hanno determinato il successo del team di Chiappafreddo, complicando la fase di attacco delle padroni di casa.
Vittoria sudata e sofferta per il sestetto toscano, che conquista così i primi preziosi punti del campionato, contro una temibile Conegliano.

TUTTE LE NOTIZIE DI VOLLEY

About Silvia De Falco 16 Articoli
Laureata in giurisprudenza e specializzata alla Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali. Con tanti sogni nel cassetto, amante dello sport e da sempre appassionata di pallavolo, giocata e commentata!
Contact: Facebook