Sequestro di Beni a Walter Taccone (Presidente Avellino Calcio)

Bufera su Walter Taccone, Presidente dell’Avellino Calcio. Da come si apprende da Il Quotidiano del Sud, sono stati sequestrati 850mila euro al numero uno biancoverde a causa di evasione tributaria, per mancati pagamenti dei contributi ai dipendenti della sua Clinica Santa Rita di Atripalda.

Gli agenti della Guardia di Finanza della sezione tributaria hanno proceduto al sequestro preventivo dei beni “per equivalente” richiesto dal Procuratore aggiunto Vincenzo D’Onofrio.

Nei giorni scorsi il nome di Taccone era finito sui giornali a causa del cambio di amministratore unico della società U.S. Avellino 1912 srl, da lui presieduta, insieme a Michele Gubitosa (quota del 20%), che ha visto entrare nell’organigramma tal Emilio Argenziano. Come riportò IlCiriaco.it, Taccone scisse le due società di sua proprietà, Futura Diagnostica (lato medico) e Futura Calcio (U.S. Avellino). Comunque sia, l’U.S. Avellino non è coinvolto.

Potrebbe interessarti:

About Sanji 1619 Articoli
Si dice che Dio crei le pietanze e il diavolo ci metta le spezie... ma forse questo piatto era un po' troppo piccante per te.