Serie B, Arini alla Spal: “L’Avellino ha facilitato il trasferimento”

Mariano Arini si presenta a Ferrara ma non può dimenticare quei colori biancoverdi che lo hanno fatto diventare protagonista in Serie B. Arini arrivò all’Avellino dall’Andria nel 2013, stagione che si concluse con la promozione in cadetteria e la vittoria della Supercoppa di Lega Pro. Poi tre anni ad alti livelli in B, uno dei senatori della squadra irpina, a correre lì in mezzo come un forsennato, a sudare la maglia in ogni minuto di ogni singola partita. E anche qualche gioia dal punto di vista delle marcature, grazie ai suoi tempi d’inserimento. Insomma, l’Avellino perde un pezzo importante della vecchia guardia.

Alla Spal neopromossa ritroverà un ex compagno di squadra biancoverde, quell’Eros Schiavon con il quale formava il trio titolare di centrocampo nel primo anno di B di Rastelli (insieme a D’Angelo).

Nelle sue prime parole da spallino, Arini ha raccontato com’è andata la trattativa lampo che lo ha portato a lasciare l’Irpinia: La trattativa si è fatta perché l’Avellino ha facilitato il trasferimento. Ringrazio tutti i tifosi del lupo che mi hanno scritto in queste ore. Spero di aver lasciato un buon ricordo, innanzitutto come uomo e poi come calciatore”.

Potrebbe interessarti:

Cessioni Avellino 2016-17, Arini alla Spal: Ufficiale

About Sanji 1619 Articoli
Si dice che Dio crei le pietanze e il diavolo ci metta le spezie... ma forse questo piatto era un po' troppo piccante per te.