Sì-guain, 94 milioni di motivi e delusione

Capolinea. L’avventura di Gonzalo Higuain con il Napoli è definitivamente terminata. A prendersi il Pipita è arrivata una signora col vestito a strisce, che quest’anno ha intenzione di fare piazza pulita. Questa signora ha l’ossessione di una coppa dalle grandi orecchie. Questa signora è la Vecchia Signora, è la Juventus, il nemico giurato.

Siamo sicuri che i napoletani questa notte non chiuderanno occhio. La Juventus ha praticamente acquistato Gonzalo Higuain a 94 milioni di euro. I bianconeri hanno deciso di pagare la famigerata clausola rescissoria, e in men che non si dica hanno fatto sostenere le visite mediche al giocatore (a Madrid) e consigliato un appartamento per il quale ci sarebbe già una promessa.

Un acquisto folle dal punto di vista del denaro sborsato. Novantaquattro milioni di euro sono tantissimi. Ma, effettivamente, di chi stiamo parlando? 36 gol (!) nell’ultimo campionato di Serie A, recordman di reti realizzate in un’unico campionato italiano. Sfracelli ovunque. Leader assoluto nello spogliatoio del Napoli. Centravanti di grande mobilità nell’area di rigore e capace di far salire la squadra. Killer spietato, dotato di ottima tecnica individuale e facilità di tiro. Avete visto i prezzi che ci sono in giro? 94 milioni sono quasi troppo pochi!

Il Napoli, più di tanto, non ha potuto far nulla. De Laurentiis ci aveva provato in tutti i modi a mandarlo a Londra, destinazione Arsenal. Niente, Higuain voleva solo la Juve. Parliamoci chiaro: i tempi di Gigi Riva (parafrasiamo Piccinini) sono finiti. Il calcio moderno è questo: non va bene il contratto? Qui non si vince? Io passo ai tuoi rivali. Di argentino ce n’è uno, a Napoli. Si chiama Diego Armando Maradona, e rifiutò la pingue proposta degli Agnelli.

Fronte Juve: Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro, Khedira, Pjanic, Marchisio, Dani Alves, Dybala, Pipita. Sfido chiunque a trovare più di due/tre formazioni più forti al mondo. Il bersaglio grosso è possibile: in due anni deve assolutamente arrivare la Champions. Sarebbe il coronamento di una scalata dalla Serie B ad oggi, e soprattutto del lavoro di due magnifici dirigenti come Marotta e Paratici. Macchina da guerra.

Fronte Napoli: 94 milioni sono tanti, ma neppure troppi. Occorre spendere con cervello ed acquistare un giocatore di grande caratura in ogni reparto. Solo in quel caso il Napoli ci guadagnerebbe dalla cessione dell’argentino che aveva giurato amore eterno alla maglia azzurra.

About Marco Stile 536 Articoli
Nato a Nocera Inferiore il 10 febbraio 1994, studia Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Da sempre grande appassionato di calcio, si interessa anche al basket e al tennis.
Contact: Facebook