Spezia-Perugia, Bucchi: “Rimanere compatti per vincere”

Alla vigilia della 10ª giornata del campionato di Serie B, che vedrà il Perugia in trasferta al Picco di La Spezia, ha parlato in conferenza stampa il tecnico Cristian Bucchi, presentando alcuni problemi emersi dagli ultimi allenamenti: Rosati e Dezi sono usciti acciaccati dal campo, il primo a causa di una botta, il secondo per un versamento al polpaccio.

Acampora non sembra poter essere disponibile, insieme a Belmonte che però potrebbe essere recuperato. Non partiranno per la Liguria né Chiosa, né Manchini.

L’allenatore dei grifoni è consapevole dell’emergenza, ma non vuole trovare scuse: “Dobbiamo dimostrare di essere una grande squadra, che vuole crescere, che non deve aggrapparsi a chi non c’è, ma pensare solo a compattarsi e a fare una grade partita. Bisogna andare lì con il nostro spirito e la nostra mentalità per vincere.”

L’avversario? “Mi aspetto uno Spezia agressivo, sopratutto quando giocano in casa, con un campo velocissimo, stretto e anche con l’appoggio dei loro tifosi. L’atteggiamento delle loro ultime partite è stato molto propositivo e aggressivo. Non andremo lì solo per difenderci e partire in contropiede, ma faremo quello che ci è più congeniale, cioè cercare di imporre il nostro gioco.

La classifica? “È ovvio che fa piacere stare lì, ma sarebbe bene consolidare e crescere: bisogna farlo con grandi prestazioni e raccogliendo punti. Nel nostro mestiere tutto può cambiare in un minuto, con un errore o con un gol. Tutte le dinamiche sono in continua evoluzione e chiunque può sentirsi meno considerato può diventare un punto fermo o viceversa. La porta è aperta sempre per tutti. Chi ha voglia di lottare per questa causa da qui non se ne andrà, chi ha voglia di altre sfide non lo tratterremo. Dopo queste ultime tre partite valuteremo insieme alla società.”

Potrebbe interessarti:

About Eleonora Ciaffoloni 351 Articoli
Vive a Perugia, ma studia presso la facoltà di Scienze Politiche e relazioni internazionali dell'Università di Siena. Appassionata di letteratura, sport e grande sostenitrice del Perugia Calcio.