Telenet Oostende-Sidigas Avellino 73-78: le pagelle dei lupi

fontefoto: Basketball Champions League

La Scandone vola anche in Champions, espugnando il campo di Ostenda con il punteggio di 73-78. Convincente la prestazione dei ragazzi di Sacripanti, avanti per tutta la partita sulla squadra belga, la quale nulla può sotto i colpi dei cestisti biancoverdi.

Inizio forte dei lupi, che chiudono il primo tempo sul 34-40, mantenendo a distanza di sicurezza i padroni di casa. Nel terzo quarto il divario tra le due squadre diventa più ampio e la Sidigas amministra fino agli ultimi minuti del match, dove rischia qualcosa sul rientro in partita degli avversari. L’esito finale, però, non cambia e i lupi vincono l’ottava partita nel girone.

Green, Leunen e Thomas i giocatori decisivi della gara; per Oostende, invece, Katic e Boukichou i più pericolosi, i quali tentano fino alla fine di agguantare una Sidigas tutt’altro che stanca. Con questo successo, la Scandone torna al secondo posto in classifica e guadagna in anticipo la qualificazione al turno successivo di Champions.

Ecco le pagelle dei lupi:

#0 Zerini 6,5 – L’ala italiana conferma di aver ritrovato una buona forma fisica e mentale. Quando entra dalla panchina dà sempre il suo contributo, sia in difesa che in attacco, aiutando la squadra a vincere la partita.

#1 Ragland 6,5 – Il suo inizio è ottimo: segna diversi punti e apre bene il gioco, liberando i compagni al tiro. Nella ripresa Sacripanti gli concede un po’ di riposo. Entra nel finale e con un paio di penetrazioni indirizza la partita.

#4 Green 7 – Continua sulla scia delle ultime partite, dimostrando di essere il vero condottiero della squadra. Va in doppia cifra e trascina i suoi compagni per buona parte del match, mettendoli più volte in condizione di segnare.

#8 Esposito sv

#10 Leunen 7 – Anche Martino attraversa un ottimo periodo di forma e la sua prestazione lo dimostra. Segna da diverse posizioni, difende con intensità e attenzione e si fa trovare pronto nei momenti finali, trovando la giusta lucidità.

#12 Cusin 5 – È decisivo solo in un’azione offensiva, dove schiaccia indisturbato. In difesa, invece, fatica parecchio nel contenere gli avversari ed è costretto ad uscire per cinque falli.

#19 Severini sv

#20 Randolph 6 – La sua condizione fisica non è ancora al top e questo lo limita molto. Trova comunque diverse volte la via del canestro, mentre in difesa fa il possibile per limitare i padroni di casa.

#32 Obasohan 5 – Prova sottotono per la guardia belga. Anche se non gioca molto, non entra mai in partita e si dimostra ancora incostante nelle prestazioni.

#44 Fesenko 6 – In attacco non trova molti spazi, ma si fa valere lo stesso lottando e sgomitando nella difesa avversaria. In difesa è un po’ disattento, ma aggressivo al punto giusto.

#55 Thomas 7 – Non è precisissimo al tiro, ma è il più propositivo. Quando va in penetrazione, trova spesso la via del canestro grazie alla sua velocità e al suo fisico, che gli permettono di attuare anche una buona difesa.

#57 Parlato sv

Tabellino dei lupi:

Zerini 5, Ragland 14, Green 11, Esposito, Leunen 12, Cusin 2, Severini, Randolph 9, Obasohan 5, Fesenko 6, Thomas 14, Parlato