Top & Flop 5a giornata Serie A 2017-18

Vediamo i 5 top e i 5 flop che si sono distinti in negativo ed in positivo durante questo turno di campionato

Teleclubitalia

Archiviata la 5a giornata della Serie A 2017-18, sono state molte le sorprese e le delusioni che hanno contraddistinto questo weekend calcistico. Abbiamo stilato una lista di 5 calciatori che hanno fatto vedere grandi cose durante questo turno e altrettanti che hanno fatto male.

ECCO I 5 TOP

Josip Ilicic – Le sue giocate sono state fondamentali nella vittoria dell’Atalanta sul Crotone. Con un goal e due assist ha fornito una prestazione da fuoriclasse, e il numero dei passaggi vincenti sarebbe salito a tre se la VAR non avesse annullato la rete ad Orsolini.

Simone Verdi – E chi se l’aspettava una prestazione del genere proprio contro l’Inter! Una vera e propria spina nel fianco per la difesa nerazzurra, che non riesce ad arginare i suoi dribbling in nessun modo. E poi ciliegina sulla torta, una sassata da 30 metri che si insacca alle spalle di Handanovic.

Dries Mertens – La sua presenza tra i top non è tanto giustificata dalla prestazione che ha messo in scena contro la Lazio, poiché ha disputato una buona gara, niente di eccezionale. Nemmeno dalla splendida rete, ma dal fatto che riesce a pensarle certe giocate. Un goal da fuoriclasse, e non è il primo. Guai a chi continua a dire che non è un centravanti.

Edin Dzeko –  Il bosniaco con la quasi tripletta di oggi, che è stata evitata solo dall’autogoal di Lucioni, ha zittito tutti gli scettici che insinuavano che senza Salah non avrebbe più segnato. Le sue reti sono sempre più determinanti.

Alessio Cragno – Nonostante il suo Cagliari abbia perso, è solo grazie a lui se i sardi hanno potuto giocarsela fino all’ultimo minuto. Parate su parate, condite da un rigore neutralizzato, sull’altro siglato da Matri non ha potuto nulla.

ECCO I 5 FLOP

Joao Mario – La sua partita è stata un qualcosa di veramente orribile, con giocate sbagliate in continuazione e poca grinta. Inutile.

Fabio Lucioni – Diciamo che lui fa da simbolo di tutta la difesa del Benevento, poiché andrebbe menzionata nella sua completezza. La bellezza di 14 goal nelle ultime e soprattutto prime 5 partite di campionato non passano di certo inosservate.

Gonzalo Higuain – Ci sta provando in tutti i modi, ma per il momento la sua strada e quella del goal sono come due linee parallele. Arriveranno i suoi goal, sicuramente, ma per il momento entra di diritto tra i flop di giornata.

Giampaolo Pazzini – Contro la Sampdoria ha giocato più di un’ora prima di lasciare il campo a Kean. Ennesima prova incolore.

Lyanco – Soffre per tutta la partita le iniziative di Maxi Lopez e compagni. Sarà la giovane età ma non è stata una buona prestazione per il giocatore del Torino.

Potrebbe Interessarti:

Lazio-Napoli 1-4, le dichiarazioni di Mertens

About Alessio Capone 313 Articoli
È uno studente di sociologia dell'Università degli studi di Salerno. Ammiratore dello sport ed appassionato di calcio sogna di diventare un giornalista sportivo.
Contact: Facebook