Torino-Juventus, Sturaro: “Derby grande partita, non dimentico il Real Madrid”

Carico, motivato e pronto a dare un contributo alla causa. Così è apparso ai microfoni di Sky Sport Stefano Sturaro, centrocampista della Juventus che ha parlato della qualificazione agli ottavi di Champions League e dell’imminente derby della Mole contro il Torino: “Siamo contenti per il primo posto nel girone, obiettivo raggiunto. Ora attendiamo il sorteggio e speriamo nella buona sorte, ma se vuoi vincere in Europa devi affrontarle tutte prima o poi”.

Si avvicina la stracittadina che vedrà protagoniste le squadre allenate da Mihajlovic e Allegri: “Non è una partita come le altre, è un derby ed è una sfida molto importante per entrambe le squadre. La sento moltissimo ed è una di quelle gare che ti regala emozioni fortissime, emozioni diverse. Prima da tifoso, ora da giocatore, il derby l’ho sempre sentito particolarmente. In campionato non possiamo permetterci passi falsi, anche per arrivare al meglio alla Supercoppa con il Milan, secondo obiettivo stagionale”.

In vista del sorteggio di Champions, in programma lunedì 12 dicembre alle ore 12.00, Sturaro ha parlato della possibilità di pescare il Real Madrid, club contro cui esordì in campo internazionale con la maglia della Vecchia Signora: “Giocare titolare e affrontare una squadra così importante in Champions League è una cosa fantastica, ho provato emozioni incredibili e non le dimenticherò mai. Ricordo che avevo capito che avrei giocato quella partita, Allegri mi provò spesso nell’undici titolare. Ora, però, dobbiamo pensare al presente e soprattutto al futuro”.

Il numero 27 bianconero è senza dubbio il jolly di Massimiliano Allegri: “Il calcio sta cambiando e devi adattarti a diversi ruoli se vuoi far parte di una squadra così importante. Ci sono difensori bravi ad impostare e attaccanti straordinari, quindi devo sfruttare le mie caratteristiche e metterle a disposizione di squadra e compagni”.

About Girolamo Zampa 1228 Articoli
Nasce a Prato nel 1990, frequenta la facoltà di Scienze Politiche presso l'Università degli Studi di Firenze. Il calcio è da sempre la sua passione, ma gli piace rimanere informato anche su tutti gli altri sport.