Twente retrocesso in Eerste Divisie: ecco perché

Una notizia clamorosa arrivata dall’Olanda: il Twente è stato retrocesso dalla Federazione Calcio Olandese dalla Eredivisie alla Eerste Divisie, la seconda divisione olandese. Questa scelta è stata presa a causa degli accordi che il club di Enschede con a Doyen Sports, e per aver portato avanti un mercato pieno di TPO (Third Part Ownership).

La Federazione ha tolto al club, vincitore de campionato nella stagione 2009-2010, la licenza professionistica, assegnandone una allo stesso tempo valevole per la Eerste Divisie. Le ultime due stagioni sono state travagliate per il club, essendo stato penalizzato di 3 punti in entrambe le occasioni a causa di irregolarità finanziarie, venendo escluso dalla coppe europee. Questa stagione il Twente ha terminato il campionato appena al tredicesimo posto.

Il consiglio direttivo del club ha due settimane per presentare appello contro questa decisione della Federazione. Qualora venga respinto, il Twente farà compagnia al Cambur, che ha terminato la stagione all’ultimo posto. I biancorossi vantano un palmares fatto di: 1 Campionato d’Olanda (2009-2010), 3 Coppe d’Olanda (1976-1977, 2000-2001, 2010-2011), 2 Supercoppe d’Olanda (2010, 2011).

Sportivamente parlando è dunque un peccato che una società che ha dei trascorsi importanti negli ultimi anni retroceda così. Ma il verdetto è questo: ecco perché il Twente è stato retrocesso in Eerste Divisie

TUTTE LE NOTIZIE SUL CALCIO INTERNAZIONALE

Potrebbero interessarti: