Ventura nuovo ct della Nazionale Italiana: quando firmerà?

Mancanob la firma e il conseguente annuncio ufficiale, ma la trattativa tra Giampiero Ventura, prossimo commissario tecnico della Nazionale Italiana, e il presidente della Federcalcio Carlo Tavecchio può dirsi conclusa. Secondo quanto riportato da Sky Sport, l’ex allenatore del Torino sottoscriverà il suo nuovo contratto sabato 4 giugno, giorno in cui dovrebbero incontrarsi il numero uno della Figc, l’ex ct azzurro Marcello Lippi e lo stesso Ventura per la firma dei contratti: il viareggino, campione del mondo nel 2006, assumerà il ruolo di direttore tecnico della Nazionale almeno per i prossimi due anni.

Il 7 giugno, invece, si terrà il Consiglio Federale che ratificherà la nomina del successore di Antonio Conte, a cui seguiranno l’annuncio sul sito ufficiale della Federazione e la conferenza stampa di presentazione. Ventura firmerà un contratto di 2 anni, dunque fino al Mondiale 2018, che si terrà in Russia, con l’opzione di rinnovo biennale nel caso dovesse conseguire determinati obiettivi.

Cadono così le speranze di Vincenzo Montella, che nelle ultime ore sembrava potesse insidiare l’ex trainer del Bari, ma alla fine ha prevalso la volontà di Tavecchio, che da settimane aveva individuato in Ventura la figura ideale per aprire un nuovo ciclo. L’aeroplanino resterà quindi, a meno di sorprese, sulla panchina della Sampdoria.

Questo incarico rappresenta per il tecnico genovese l’occasione più importante della sua carriera, dopo aver guidato squadre importanti come Sampdoria, Napoli e Torino, con l’esperienza in granata che costituisce la migliore di tutto il suo palmares, avendo ottenuto una promozione in Serie A e avendo portato, nella stagione 2013-2014, dopo 20 anni, la compagine torinese in Europa, arrivando fino agli ottavi di Europa League, per poi essere eliminato dallo Zenit San Pietroburgo. Rimarrà negli annali il successo esterno sul campo dell’Athletic Bilbao, con il San Memes gelato da un gol di Matteo Darmian.