Verona-Juventus, Allegri: “Mercato? Servono giocatori di qualità”

Foto Allegri allenatore Juventus

Reduce da 25 vittorie in 26 partite, la Juventus si prepara ad affrontare anche il fanalino di coda della Serie A, il Verona di Delneri, già retrocesso in Serie B e alla sua ultima apparizione davanti al pubblico del “Bentegodi”.

Alla vigilia della gara, è intervenuto in conferenza stampa il tecnico bianconero Massimiliano Allegri, che ha innanzitutto parlato del suo rinnovo di contratto, ufficializzato ieri tramite il sito della Vecchia Signora: “Con la società siamo sempre andati d’accordo, non hanno mai avuto problemi a confrontarmi con loro perchè sono persone intelligenti e con cui si può imbastire un discorso anche in proiezione futura. Inoltre, se avessi voluto andar via a giugno, ho sempre detto che li avrei avvisati con largo anticipo, in modo da non creargli problemi”.

Ora, però, bisogna rimanere concentrati per arrivare al meglio della condizione psico-fisica il 21 maggio, quando la Juve sarà chiamata a battere il Milan di Brocchi per aggiudicarsi la Coppa Italia: “Le ultime due partite di campionato devono essere una rampa di lancio importante per noi, per vedere a che punto siamo a livello fisico e soprattutto mentale. Non dobbiamo perdere la concentrazione e soprattutto bisogna sapere che il 21 maggio incontreremo un Milan arrabbiato, deluso e probabilmente a caccia di un posto in Europa League, nel caso la classifica dovesse rimanere tale”.

10 nuovi arrivi la scorsa estate hanno permesso al sodalizio bianconero di abbassare notevolmente l’età media della rosa e di costruire delle solide basi per il futuro: “Massima collaborazione con Marotta e con tutta la società, con la quale si è sempre riusciti a metter su squadre competitive e all’altezza delle competizioni che andiamo ogni anno ad affrontare. 10 nuovi giocatori erano difficili da inserire, ma i senatori e gli stessi giovani hanno lavorato sodo e sono subito entrati nei meccanismi di questa Juve. Questa squadra avrà un futuro importante, ne sono certo”.

Il calciomercato è ormai alle porte e i rumors danno Morata sempre più lontano da Vinovo: “Sono tranquillo, non penso che questa squadra abbia bisogno di essere rivoluzionata. Ha delle basi molto solide, ha delle certezze e quindi non è molto semplice migliorarla. Vedremo se ci sarà la possibilità di aggiungere due o tre giocatori in grado di alzare il livello tecnico della squadra, ma con la massima serenità”.

Potrebbero interessarti:

Verona-Juventus: Probabili Formazioni

Asamoah: “Lo Scudetto più bello”

About Pietro De Conciliis 577 Articoli
Nato ad Avellino nel 1996, frequenta la Facoltà di Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno e collabora da circa due anni con diversi siti sportivi. Il calcio e l'Avellino sono da sempre le sue più grandi passioni, a tal punto da seguire i Lupi in casa e in trasferta.