Volley A1M, Superlega: classifica e risultati 18ª giornata (Regular Season 2016-2017)

Nella 18ª giornata di Superlega, la prima del 2017, la legge del vantaggio di giocare davanti al proprio pubblico ha prevalso. Il turno è stato aperto dalla sfida tra Civitanova e Milano, andata in scena in anticipo nel giorno dell’Epifania. Milano non ha avuto scampo, la Lube si è mostrata più forte in tutti i fondamentali e si è aggiudicata i tre punti in classifica con un secco 3-0, lasciando sprofondare la Revivre in una situazione difficile, in cui mancano i risultati, nonostante le aspettative di questa estate fossero molto diverse.

Modena ancora una volta patisce una squadra di seconda fascia e contro Latina rischia perfino di perdere, ma si salva al foto finish vincendo al tie break. I pontini possono festeggiare il punto guadagnato su un campo ostico come il PalaPanini, con un grandissimo Alessandro Fei, che ha siglato ben 21 punti. L’Azimut ha utilizzato tutte le carte a propria disposizione, ma una nota di merito va ai centrali, autori di una gara di altissima qualità.

Verona si sbarazza di Ravenna senza troppe difficoltà in tre set, a dimostrazione che alla squadra scaligera forse serviva davvero una boccata di aria fresca per ritornare in carreggiata. La Bunge, invece, non riesce nell’impresa di qualche settimana fa di mettere i bastoni tra le ruote a una big, se non nel terzo set, quando è andata a un passo dal riaprire la partita.

Piacenza non replica la gara perfetta del girone di andata e contro Trento si deve arrendere alla legge del PalaTrento, cedendo per 3-0 ai padroni di casa. Alla LPR non sono bastati i 17 punti di Hernandez, mentre la Diatec può festeggiare il ritorno tra i grandi di Stokr, che pare avere recuperato del tutto la propria forma.

Padova perde lo scontro diretto con Molfetta, che allunga il distacco dal fondo della classifica con i tre punti guadagnati e, ringraziando Verona, si porta a una sola distanza dalla nona posizione, occupata da Ravenna. I patavini sprofondano nella propria crisi, non sembrano più capaci di vincere, dopo un avvio di stagione esaltante.

Vibo Valentia si avvicina pericolosamente a trasformare la propria prestazione in un’opera d’arte, costringendo Perugia a sudare le proverbiali sette camicie, sia nel primo set, arrivato ai vantaggi 31-29 in favore di Perugia, sia nel secondo, vinto dai calabresi. I ragazzi di Bernardi, però, non si fanno sfuggire l’occasione di sfruttare il punto perso per strada da Modena per rafforzare la propria terza piazza in classifica.

Sora e Monza duellano per due ore, ma alla fine sono i lombardi ad avere la meglio. La Indexa combatte con le unghie e con i denti contro la Gi Group, che non può ancora disporre del neo acquisto Vissotto. Hirsch, dal suo canto, non fa rimpiangere il brasiliano e mette a terra 21 palloni, regalando ai suoi una bella vittoria da tre punti. Nella metà campo di Sora si è distinto ancora una volta Mattia Rosso, vero protagonista della sua squadra.

RISULTATI 18a GIORNATA SUPERLEGA UNIPOLSAI (REGULAR SEASON 2016-2017)

CUCINE LUBE Civitanova – REVIVRE Milano 3-0 (25-19, 25-16, 25-17)

DIATEC Trentino – LPR Piacenza 3-0 (25-17, 25-23, 25-20)

AZIMUT Modena – TOP VOLLEY Latina 3-2 (25-21, 25-21, 22-25, 23-25, 15-10)

SIR SAFETY CONAD Perugia – TONNO CALLIPO CALABRIA Vibo Valentia 3-1 (31-29, 22-25, 25-19, 25-15)

GI GROUP Monza – BIOSì INDEXA Sora 3-1 (24-26, 25-19, 25-19, 25-20)

CALZEDONIA Verona – BUNGE Ravenna 3-0 (25-18, 25-16, 25-23).

EXPRIVIA Molfetta – KIOENE Padova 3-0 (25-17, 25-21, 25-20)

CLASSIFICA 18a GIORNATA SUPERLEGA UNIPOLSAI (REGULAR SEASON 2016-2017)

Cucine Lube Civitanova 47

Diatec Trentino 44

Sir Safety Conad Perugia 43

Azimut Modena 40

Calzedonia Verona 34

Gi Group Monza 28

LPR Piacenza 27

Tonno Callipo Vibo Valentia 24

Bunge Ravenna 19

Exprivia Molfetta 18

Top Volley Latina 15

Kioene Padova 14

Revivre Milano 13

Biosì Indexa Sora 12

About Silvia Viola 47 Articoli
Laureata in scienze della comunicazione a Torino, anche se non ha ancora deciso cosa vuole fare da grande. Aspirante blogger, aspirante scrittrice, insomma, sempre con una penna in mano o davanti a una tastiera. La sua passione più grande è la pallavolo e ha deciso di passare da essere protagonista in campo a viverla attraverso le parole.