Volley femminile CEV Champions League: Fenerbahce schianta 3-1 la Dinamo

Si chiude con la vittoria del Fenerbahce per 3-1 la finale tra terzo e quarto posto della CEV DenizBank Champions League 2015/2016. Nonostante un inizio aggressivo per la Dinamo Kazan, ancora priva delle sue giocatrici di punta, è il Fenerbahce a spuntarla cercando e trovando il meritato riscatto dopo una semifinale dal sapore amaro contro il VakifBank. Il Pala George si riscalda quindi per la sfida che alle 17.30 attende le ragazze della Pomì Casalmaggiore.

Sestetto tipico per Abbondanza che si affida alla diagonale palleggiatore- opposto tipica con Skorupa e Mihajlovic; la coppia di banda è composta dalla fuoriclasse sudcoreana Kim Yeon-Koung e Ismailoglu che sostituisce Bosetti; a fare la guardia al centro ci pensano Erdem e Babat, a difendere la seconda linea Karadayi.

Gilyazdutinov oltre a dover fare a meno della canonica diagonale opposto-palleggiatore formata da Gamova e Startseva, ancora out per intossicazione alimentare, sostituite rispettivamente da Isaeva e Matienko; non schiera neppure Vasileva e in posto quattro opta per Nikolaeva in coppia con Antonella Del Core; al centro si affida a Yureva e Malkova e Ulanova libero.

Partenza che sorride alle turche che trovano un mini break sul 5-7, periodo di assestamento per il sestetto russo costretto a fare i conti con una formazione quasi inedita, l’atteggiamento è però diverso rispetto al match della semifinale e con grande aggressività riescono a risalire trovando il sorpasso 12-11. Nella metà campo gialloblù, indecisioni fatali per Skorupa che non riesce a trovare continuità dalle sue attaccanti, non basta Kim, la Dinamo riesce quindi a prendere il largo sul 21-15. Abbondanza corre ai ripari sostituisce una poco incisiva Mihajlovic, con  Uslupehlivan, trova spazio anche Lucia Bosetti per Ismailoglu. Kazan continua a spingere sull’acceleratore e un’imperiale Del Core sale in cattedra siglando i due punti finali che chiudono il parziale 25-20.

Il secondo set è monologo turco, e nonostante la partenza equilibrata (6-8), le ragazze di Abbondanza si dicono subito pronte al riscatto, ed entrano in campo confermando i cambi del primo parziale con Bosetti e Uslupehlivan. La Dinamo sembra solo una lontana parente rispetto a quanto visto nel primo set, e non riesce a reagire dinanzi al muro del Fenerbahce, che solo in questo set ne colleziona 6. Le turche riescono a doppiare le avversarie sull’8-16 e ad allungare con un infinito turno al servizio di Uslupehlivan 9-23. Kazan incapace di trovare una reazione si abbandona alle avversarie, che pareggiano i conti sul 10-25.

Anche nel terzo set partono bene le turche che trovano subito un buon vantaggio (8-12). Nella metà campo avversaria, i problemi in ricezione si palesano ulteriormente e la distribuzione per Matienko diventa sempre più un affare complicato, limitata nel gioco al centro si affida alle cure di Nikolaeva che si fa trovare pronta e tiene le sue, con grande fatica, attaccate al match (12-16). Il Fenerbahce rompe gli argini e con un ace di Skorupa si avvia alla conquista del set (15-23), a nulla valgono gli ultimi sussulti di Kazan e Kim sigla il 18-25. 

Ancora un set per il Fenerbahce per portare a casa il bronzo e ancora una possibilità per la Dinamo Kazan di riaprire la partita. Le turche partono ancora bene e le russe sono costrette ad inseguire (11-16), non basta una buona Antonella Del Core e qualche sussulto in fase di distribuzione per Matienko, che trova una concreta Nikolaeva. Il Fenerbahce distanzia ancora le avversarie con Erdem che mette in fila due aces (15-22). Alle ragazze di Abbondanza non resta altro che chiudere, e con il servizio avversario che si spegne in rete possono festeggiare, si chiude così con la vittoria del bronzo per il Fenerbahce 17-25.

DINAMO KAZAN – FENERBAHCE GRUNDIG ISTANBUL 1-3 (25-20; 10-25; 18-25; 17-25)

Dinamo Kazan: Matienko, Isaeva 11, Yureva 5, Borodakova 5, Del Core 10, Malkova 2, Ulanova (L), Kuzyakina (L), Vasileva, Melinkova, Nikolaeva 16, Ezhova. All. Gilyazdutinov

Fenerbahce Grundig Istanbul: Skorupa 2, Mihajlovic 1, Kim 18, Dilik 2, Ismailoglu 1, Bosetti 9, Diatzen ne, Erdem 17, Ercan, Babat 10, Dalbeler (L), Uslupehlivan 15, Karadayi (L), Avci ne. All. Abbondanza

About Rita Salvati 147 Articoli
Studentessa di Scienze Politiche, soffre di una dipendenza da letture e canzoni tristi. Di solito scrive per non essere letta ora decide di farsi leggere da qualcuno. Non che questo sia un bene. Ama la TV ed ogni genere di sport, sì, anche il curling.
Contact: Facebook