Volley Femminile, Conegliano Campione d’Italia 2016: primo storico tricolore per l’Imoco

Foto ImocoVolley.it

Esplodono i 5500 spettatori del Pala Verde, per il meritato trionfo dell’Imoco Volley Conegliano che conquista il primo scudetto della sua storia. Non è bastata la conquista di Gara 3 da parte di Piacenza per impensierire la corazzata dell’Imoco, che affidandosi all’efficienza del sistema muro-difesa e coadiuvata dall’onnipresenza di De Gennaro si prende con cinismo, grinta e tenacia la gara decisiva, quella che vale il premio più ambito e una corsa all’oro cominciata il 18 ottobre in cui aveva battezzato con un sonoro 3-1 Bergamo.

Un Campionato da incorniciare per la coppia Mazzanti-Ortolani che dopo la conquista del titolo con la Pomì Casalmaggiore lo scorso anno, si confermano vincenti, per la terza volta in carriera. Conegliano si è dimostrata più forte di tutti i suoi avversari ha saputo soffrire l’assenza di Easy, ha trovato le sue certezze nell’esplosività di Robinson, ha saputo resistere e rialzarsi e può quindi gioire per un tricolore che scrive la storia.

STARTING SIX 

Mazzanti non può contare su Easy e schiera in posto quattro Vasilantonaki e in coppia con Robinson; in regia Glass e Ortolani opposto; al centro è sempre il turno di Adams e Arrighetti; De Gennaro libero;

Gaspari opta per il sestetto vincitore nella scorsa gara, Meijners e Marcon in banda; al centro confermata una propositiva Melandri in coppia con Belien; Ognjenovic in distribuzione e Sorokaite opposto; Valeriano libero a sostituire l’infortunata Leonardi.

LA PARTITA

Il tenore della sfida si evince sin dai primi scambi e sul 3 pari un lungo scambio in apnea viene chiuso da una cinica Ortolani. Piacenza prova a salire con Ognjenovic che si affida a Belien, Glass risponde innescando Adams (9-10). Vasilantonaki firma il pareggio ed è poi Robinson dai nove metri a beffare con un ace la ricezione della Nordmeccanica (12-11). Il buon lavoro a muro dell’Imoco permette di neutralizzare l’attacco piacentino a tratti scoraggiato, Vasilantonaki prova a far dimenticare la brutta prestazione di Gara 3 e ci riesce (18-14). Le padrone di casa possono ancora allungare con Glass ad affidare il peso dell’attacco ad un reattiva e propositiva Robinson (20-17). Ognjenovic accorcia le distanze punendo per la terza volta di seconda intenzione la difesa delle coneglianesi (20-18). Nel corridoio decisivo è ancora la corazzata di Mazzanti a dettare il ritmo, con Vasilantonaki che si prende il primo set point murando Sorokaite (24-20). Ed è poi un muro di Glass su Marcon a chiudere i conti del primo set (25-21).

Il secondo set si apre nel segno di Meijners che prima in attacco e poi a muro con Melandri ferma la prima fuga (2-4). Ancora qualche black out difensivo di troppo nella metà campo piacentina, consente a Vasilantonaki di fermare il pareggio (6 pari). Conegliano non riesce ad approfittare e lascia ancora allungare Piacenza, ma la corsa solitaria delle ospiti dura poco e Vasilantonaki firma il pareggio, ancora (10 pari). Arrighetti al servizio punisce la ricezione della Nordmeccanica, ancora troppo ferma per provare ad invertire la marcia (12-13). Ognjenovic si dimostra ancora scaltra e sorprende ancora la difesa avversaria (13 pari). L’Imoco trova la spinta decisiva per impadronirsi del set, dall’efficienza del suo sistema muro-difesa e dall’efficacia del contrattacco affidato ancora una volta all’implacabile Robinson (20-17). L’attacco forse poco propositivo delle piacentine s’infrange troppo spesso contro il muro dell’Imoco, che ora tronfia di entusiasmo si avvia a vele spiegate a chiudere anche il secondo parziale (25-18).

Ultima chiamata per Piacenza che deve fare i conti con l’entusiasmo delle Pantere sentono ora l’odore della preda. La Nordmeccanica prova a tenere la gara in parità, e trova il sorpasso (12-13), Gaspari chiede di più alle sue ragazze e fa assaggiare nuovamente il campo a Bauer per Belien. Ma man mano che il ritmo gara aumenta le padrone di casa con una ritrovata Arrighetti che sigla un vantaggio importante (20-16). Ed è poi Robinson ad avere la palla del match e a non fallirla ancora una volta (25-20).

 

Kelsey-Robinson-volley-femminile

IMOCO VOLLEY CONEGLIANO – NORDMECCANICA PIACENZA 3-0 (25-21; 25-18; 25-20)

IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Glass 2, Vasilantonaki 12, Serena ne, Ortolani 8, Santini ne, Adams 7, Robinson 18, De Gennaro (L), Arrighetti 11, Crisanti ne, Nicoletti, De Bortolo (L) ne, Barazza ne, Easy ne. All. Mazzanti

NORDMECCANICA PIACENZA: Sorokaite 12, Valeriano (L), Belien 7, Bauer 1, Leonardi (L), Marcon 3, Bianchini, Melandri 5, Petrucci ne, Pascucci ne, Meijners 12, Taborelli ne, Ognjenovic 5. All. Gaspari

MVP Robinson

TUTTE LE NOTIZIE DI VOLLEY QUI

DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA

About Rita Salvati 179 Articoli
Studentessa di Scienze Politiche, soffre di una dipendenza da letture e canzoni tristi. Di solito scrive per non essere letta ora decide di farsi leggere da qualcuno. Non che questo sia un bene. Ama la TV ed ogni genere di sport, sì, anche il curling.
Contact: Facebook