Volley femminile, Finale playoff: Conegliano travolge Piacenza 3-0 e vince gara 2

L’Imoco Volley Conegliano si aggiudica anche gara 2, battendo 3-0 Piacenza, portandosi quindi avanti 2-0 nella serie. In questa gara 2 si è vista una Nordmeccanica più combattiva, anche se nei momenti decisivi l’impressione è stata che Conegliano avesse salde le redini del match.

Appuntamento quindi a gara 3 in programma sabato 29 alle 20.30 ancora al Palabanca di Piacenza, dove Conegliano proverà a chiudere la serie e vincere lo scudetto.

Coach Gaspari schiera il sestetto titolare con Ognjenovic al palleggio e Sorokaite opposta, Marcon e Meijners schiacciatrici, al centro Bauer e Belien e Leonardi libero.

Anche per Mazzanti, nonostante il recupero di Easy, formazione invariata, con Glass e Ortolani a formare la diagonale palleggiatrice-opposta, Vasilantonaki e Robinson in posto 4, Arrighetti e Adams al centro e De Gennaro libero.

Nel primo set Piacenza parte molto aggressiva con Meijners e con qualche errore di troppo dell’Imoco, trova subito un  break (5-1). Mazzanti quindi  ferma il gioco per fare chiarezza. Al ritorno dal time out però Piacenza continua la striscia positiva con un muro di Ognjenovic, allungando fino a 7-1. L’Imoco Volley però torna a macinare punti con Robinson e Ortolani, ristabilendo la parità. Gaspari effettua il primo cambio del match, sostituendo una fallosa Belien con Melandri. Ognjenovic si affida a Meijners, che porta Piacenza nuovamente avanti (10-7). Conegliano recupera nuovamente con un ace di Adams e un errore di Bauer sorpassa (15-17) ma Piacenza si riavvicina immediatamente. Il set prosegue punto a punto (23 pari). Un errore di Adams consegna il set point alle padrone di casa che però viene annullato da Robinson ed è proprio l’americana che ribalta la situazione, portando l’Imoco sul 24-25. Il set prosegue ai vantaggi con le palleggiatrici che fanno affidamento su Robinson da una parte e Sorokaite dall’altra, ma è Ortolani a chiudere il set 27-29 in favore delle gialloblu.

Il secondo set comincia nel segno dell’equilibrio con Melandri confermata al posto di Belien. Dopo un avvio piuttosto equilibrato l’Imoco trova il break sul 9-11 con il turno di servizio di Vasilantonaki, e Gaspari prova ad inserire Belien al posto di una spenta Bauer. La Nordmeccanica trova ancora la parità e le due squadre proseguono punto a punto. Sul finale di set Conegliano spinge sull’acceleratore e cerca di scavare il solco decisivo e con la pipe di Vasilantonaki trova il 18-22. Le piacentine tentano un ultimo recupero con Meijners ma le pantere chiudono anche il secondo set  con Arrighetti con il punteggio di 21-25.

Nel terzo set ancora un avvio equilibrato con l’Imoco che trova il primo break sul 2-4, ma Piacenza grazie alla solita Meijners ristabilisce la parità e sorpassa con Belien (6-5), che si mette finalmente in mostra. Le padrone di casa allungano fino a 9-6 e Mazzanti ferma il gioco. Vasilantonaki attacca out e viene inserita Easy, dopo lo stop per problemi fisici.  Le piacentine mantengono il vantaggio con un muro di Melandri su Robinson (13-10). Le venete recuperano approfittando di un errore di Melandri. Con Sorokaite le ragazze di Gaspari riescono a trovare nuovamente un break (19-17). Robinson accorcia le distanze, portando le pantere a -1 (22-21).  Glass mette a segno il punto del 23 pari e Gaspari chiama un time out. Robinson però è inarrestabile e l’Imoco si aggiudica anche il terzo set 23-25, portando quindi la serie sul 2-0.

NORDMECCANICA PIACENZA – IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 0-3 (27-29, 21-25, 23-25)

NORDMECCANICA PIACENZA: Sorokaite 12, Valeriano ne, Belien 5, Bauer 1, Leonardi (L), Marcon 3, Bianchini ne, Melandri 7, Petrucci ne, Pascucci ne, Meijners 23, Taborelli ne, Ognjenovic 2. All. Gaspari.

IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Glass 3, Vasilantonaki 9, Serena ne, Ortolani 13, Santini ne, Adams 9, Robinson 18, De Gennaro (L), Easy 2, Arrighetti 3, Crisanti, Nicoletti, De Bortoli ne, Barazza ne. All. Mazzanti.

DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA

About Silvia 109 Articoli
Classe 1995. Studentessa di lingue occidentali a Venezia. Un passato nel volley giocato e un futuro da blogger nel volley parlato.