Volley femminile, Playoff: Piacenza batte 3-1 Bergamo, e conquista gara 1

Piacenza piega la resistenza di Bergamo per 3-1, conquista gara 1 di semifinale Playoff e compie un passo avanti nella serie.

Il Pala Norda ospita la seconda semifinale. Bergamo in striscia positiva dopo la vittoria della Coppa Italia è arrivata alle semifinali senza grossi problemi, eliminando in due gare le campionesse d’Italia e d’Europa della Pomì Casalmaggiore. Più difficile invece il cammino per la Nordmeccanica che per conoscere il suo destino è dovuta arrivare a Gara 3 con Scandicci. Piacenza è quindi alla ricerca del riscatto dopo la sconfitta subita in Coppa Italia proprio dalle bergamasche.

Lavarini sceglie Plak e Gennari in posto quattro; Lo Bianco e Barun nella classica diagonale palleggiatore – opposto; Aelbrecht e Paggi al centro; libero Cardullo.

Anche per Gaspari sestetto classico la diagonale di banda Meijners – Marcon; Ognjenovic al palleggio e Sorokaite opposto; Belien e Bauer al centro; Leonardi libero.

Un primo set dominato dall’equilibrio, da una parte la grande capacità di Bergamo in difesa e in fase di ricostruzione, con Cardullo autrice di veri e propri miracoli difensivi; dall’altra parte l’attacco performante di Piacenza fa la voce grossa, con Sorokaite e Meijners tornata ai suoi momenti d’oro. Nessuna delle due squadre riesce a prendere il largo, e Lavarini chiede di più dalle sue centrali e Aelbrecht lascia il posto a Durisic. Si procede a piè pari sino al 19, una sfida infiammata tra i due liberi Leonardi e Cardullo a respingere gli attacchi avversari. Sono poi le piacentine a salire in cattedra e a chiudere con un ace di Meijners (21-25).

Nel secondo set la Foppapedretti spinta dal pubblico di casa reagisce; la ricezione precisa di Cardullo rende facile la distribuzione per Lo Bianco che innesca Gennari e ritrova Barun, Plak invece continua ancora a corrente alternata. Piacenza non riesce a rispondere con la consueta precisione in attacco e nonostante il buon lavoro dai nove metri, scivola dietro e fa scappare le avversarie (22-16). La Foppapedretti dà l’accelerata finale e chiude il set 25-18 pareggiando i conti.

L’avvio del terzo set vede Piacenza tentare la fuga (3-7). La Foppapedretti non ci sta e riacciuffa le emiliane, con Plak che ritrova consistenza al servizio (6-7). Bergamo prova con le sue centrali Durisic e Paggi a trovare la parità; Piacenza tiene a distanza di sicurezza le avversarie (14-17), ed è poi Sorokaite al servizio a scavare il solco decisivo del parziale, siglando due aces consecutivi (15-21). Bergamo tenta con Gennari la risalita, ma Marcon non ci sta e piega la difesa delle rossoblù (18-23); Sorokaite chiude in attacco trovando le mani del muro 19-25.

Nel set decisivo la partenza delle piacentine è veemente, la precisione chirurgica di Meijners in attacco e di Ognjenovic al servizio, sigla un break importante (1-7). Bergamo prova a riagganciare le avversarie, complice qualche ricostruzione macchinosa della Nordmeccanica che non riesce a concretizzare con fluidità in fase di offensiva (7-10). La spinta che sembra decisiva arriva anche dalla difesa, con Marcon che respinge senza colpo ferire ogni attacco proveniente dalla metà campo bergamasca, Ognjenovic può quindi orchestrare e Piacenza prende il largo (12-19). Il divario è sicuramente ampio ma Bergamo non dà l’idea di mollare, deve però ritrovare continuità in attacco e con Barun in serio affanno, Lavarini prova a cambiare qualcosa inserendo Plak al posto di Sylla. Ed è proprio la schiacciatrice olandese a cambiare l’inerzia del set, autrice di una straordinaria serie al servizio, e pareggiando i conti sul 21. Blackout nella metà campo piacentina. Un finale di set al cardiopalma, con Piacenza che sembra aver messo un’ipoteca sul set grazie ad un ace di Meijners (22-24), ma si dimostra ancora impreparata all’eterno ritorno di Bergamo che pareggia prepotentemente i conti sul 24. Si prosegue ai vantaggi e chiude Piacenza (26-28), che si prende gara 1 a Bergamo e dovrà provare a chiudere i conti al PalaBanca, venerdì 22 alle 20.30.

FOPPAPEDRETTI BERGAMO – NORDMECCANICA PIACENZA 1-3 (21-25; 25-18; 19-25; 26-28)

Foppapedretti Bergamo: Mori, Plak 18, Frigo ne, Gennari 9, Cardullo (L), Aelbrecht 1, Paggi 5, Barun-Susnjar 22, Lo Bianco 1, Durisic 10, Mambelli ne, Sylla 4. All. Lavarini

Nordmeccanica Piacenza: Sorokaite 17, Valeriano, Belien 10, Bauer 10, Leonardi (L), Marcon 7, Bianchini 1, Melandri 1, Poggi (L), Petrucci ne, Pascucci ne, Meijners 23, Taborelli ne, Ognjenovic 7. All. Gaspari.

About Rita Salvati 164 Articoli
Studentessa di Scienze Politiche, soffre di una dipendenza da letture e canzoni tristi. Di solito scrive per non essere letta ora decide di farsi leggere da qualcuno. Non che questo sia un bene. Ama la TV ed ogni genere di sport, sì, anche il curling.
Contact: Facebook