Volley femminile: Pomì Casalmaggiore regina d’Europa, 3-0 al Vakifbank

La Pomì Casalmaggiore schianta 3-0 il Vakifbank Istanbul e contro ogni pronostico conquista il trofeo europeo più ambito. Una grandissima prova delle ragazze di Barbolini, che non lasciano spazio alle turche e compiono un’impresa che sembrava quasi impossibile. Una vittoria dalle tinte epiche. Inarrestabili, grintose e determinate le ragazze della Pomì che sorprendono e fanno sussultare i loro tifosi.

Barbolini schiera la formazione classica, con Lloyd e Kozuch a formare la diagonale palleggiatrice opposta, al centro Stevanovic e Gibbemeyer e schiacciatrici Piccinini e Tirozzi, con Sirressi libero.

Anche per Guidetti formazione canonica, con Sloetjes-Aydemir, Schiacciatrici Hill e Kirdar, al centro Rasic e De Kruijf e come libero Örge.

Nel primo set la Pomì parte subito agressiva con Kozuch e Stevanovic, segnando un break (3-1) ma il Vakif recupera subito e al primo time out tecnico conduce 7-8. Le ragazze di Guidetti provano ad allungare e sul 10-13 Barbolini ferma il gioco. La Pomì non molla e con un ace e un muro di Stevanovic si porta sul 15 pari. Il set continua in equilibrio punto su punto, con Casalmaggiore che passa a condurre sul 23-20, le ragazze di Guidetti però con Kirdar si rifanno sotto, accorciando le distanze (23-22) ma Tirozzi e Piccinini guidano la Pomì alla conquista del primo set 25-23.

Pomi-Casalmaggiore-Vittoria-Champions-League

Il secondo set inizia punto su punto, con una Pomì molto aggressiva che segna un break sul 10-8 e poi sul 15-10 con Tirozzi e Stevanovic. Guidetti prova a cambiare l’inerzia inserendo Buijs e Sheilla, ed è proprio Sheilla che fa riavvicinare il Vakifbank sul 15-12. La Pomì con Kozuch torna a fare punti e al secondo time out tecnico conduce 16-13. Casalmaggiore trascinata da una solidissima Piccinini in attacco, continua a guidare il set (20-17) ma Istanbul recupera subito con due muri di Rasic che ristabiliscono la parità sul 20 pari. La Pomì però caricata dal suo pubblico si aggiudica anche il secondo set 25-23.

Nel terzo set Guidetti conferma in campo Sheilla e Buijs. Il Vakifbank nel set decisivo apre con un break sul 3-5. La Pomì però recupera ancora una volta e sorpassa (8-7) e aumenta il vantaggio con Tirozzi (13-10). Nel frattempo coach Guidetti inserisce nuovamente Sloetjes, che esordisce bene in attacco provando a far riavvicinare la sua squadra (15-13), ma Piccinini non ci sta e porta Casalmaggiore in vantaggio al secondo time out tecnico (16-13). La Pomì continua la sua corsa verso il set decisivo, e Guidetti ferma il gioco (19-16). Si prosegue punto su punto con le due squadre che lottano su ogni pallone (22-22), ma ormai Casalmaggiore vede il traguardo e con un bellissimo muro finale chiude 25-22, laureandosi per la prima volta campione d’Europa contro ogni pronostico, dopo una partita giocata con grandissimo cuore e carattere.

TABELLINI

POMì CASALMAGGIORE: Bacchi ne, Lloyd 2, Sirressi (L), Cecchetto ne, Ferrara ne, Gibbemeyer 6, Cambi, Piccinini 14, Olivotto ne, Kozuch 8, Stevanovic 13, Tirozzi 11, Rossi ne. All. Barbolini

VAKIFBANK ISTANBUL: Örge (L), Kirdar 2, De Kruijf 13, Akman ne, Akin ne, Gurkaynak , Aslanyurek ne, Sloetjes 11, Aydemir 2, Buijs 4, Castro 7, Hill 10, Rasic 7, Cetin ne. All. Guidetti.

LE LACRIME DI FRANCESCA PICCININI DOPO LA VITTORIA (VIDEO)

TUTTE LE NOTIZIE DI VOLLEY

About Silvia 108 Articoli
Classe 1995. Studentessa di lingue occidentali a Venezia. Un passato nel volley giocato e un futuro da blogger nel volley parlato.