Volley femminile serie A: Piacenza vince 3-0, Busto out dai playoff

L'Unendo Yamamay si arrende alle piacentine e saluta i playoff, Montichiari ringrazia

Busto non sfrutta l’occasione ghiotta, forte del turno di riposo di Montichiari, e si fa travolgere per 3-0 dalla furia di Piacenza, che ritrova la vittoria e consolida la terza posizione. Scontro decisivo che vede l’Unendo Yamamay fallire l’appuntamento con la vittoria e subire troppo la pressione al servizio della formazione di Gaspari, che dopo tre sconfitte schiaccianti ritrova se stessa e anche la vittoria, servendosi dell’ottima prestazione di Sorokaite. La Nordmeccanica troverà quindi Scandicci nel post season. La Metalleghe Sanitars con la sconfitta di della squadra di Mencarelli, si riconferma ottava e affronterà l’Imoco Volley Conegliano nei playoff scudetto.

STARTING SIX

UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: Rousseaux – Degradi; Pisani – Fondriest; Lowe – Hagglund; Poma (L)

NORDMECCANICA PIACENZA: Bianchini  – Marcon; Belien – Bauer; Sorokaite – Ognjenovic; Leonardi (L)

Piacenza, ancora orfana di Meijners che probabilmente rivedrà campo per il post season a causa dell’infortunio occorso in Champions League, è ancora costretta a correre ai ripari Gaspari si affida quindi a Bianchini in posto quattro, in coppia con Marcon.

Tra le due formazioni è già battaglia sin dai primi scambi a ribadire il peso della sfida, con Busto obbligata alla vittoria per riagguantare i playoff e Piacenza chiamata a ritrovare il suo gioco in attesa dei prossimi obiettivi. Ognjenovic distribuisce bene e nonostante la buona resistenza iniziale delle ragazze di Mencarelli, è la Nordmeccanica a fare lo scatto decisivo sul 9-16, con una lunga serie di Belien al servizio. È poi Bauer a salire in cattedra e ad erige mura di cinta intorno all’attacco delle lombarde (10-20). Busto prova a risalire la china con prima con Hagglund al servizio e poi con Karsta Lowe a castigare la seconda linea piacentina, si avvicina pericolosamente alle avversarie (17-21) ma non basta, ed è Belien in primo tempo a chiudere il primo parziale (19-25).

Parte ancora aggressiva Piacenza che mette grande pressione al servizio, dall’altra parte l’Unendo Yamamay risponde accorciando le distanze prima con Fondriest e poi con Hagglund dai nove metri, ma ancora non basta ad impattare il pareggio (5-8). In ritardo di due punti (11-13) è Lowe a suonare la carica, prima in attacco e poi con un ace. Ognjenovic corre ai ripari e si riporta a distanza di sicurezza servendo Bauer 11-16. Qualche errore di troppo di Bianchini in posto quattro suggerisce a Gaspari il cambio con Pascucci. La reazione delle lombarde arriva ancora dal braccio armato di Lowe che suona la carica e dà speranza di rientrare nel match, annullando due palle set con Degradi a rianimare in difesa (23-24). Ci pensa però un brutto errore di Rousseaux a consegnare il set alle ospiti sul 23-25.

Ultima chiamata per Busto costretta alla reazione, e al set della vita, per non farsi scappare la ghiotta occasione di rientrare in zona playoff, ma i numerosi errori prima in ricezione e poi con Rousseaux, che non riesce ad essere efficace in attacco, condizionano l’avvio di set. La formazione di Gaspari può quindi mettere la freccia e passare avanti 5-9. L’Unendo Yamamay ci riprova con Thibeault in fast che sorprende la difesa delle emiliane. La Nordmeccanica si assicura però un ampio vantaggio, prima a muro e poi in difesa con Leonardi e Marcon a fare guardia nella loro metà campo, e si porta nel corridoio finale del set sul 14-22. In grave ritardo nel punteggio la formazione di casa non può fare altro che puntare tutto su Lowe, ma non basta, ed è ancora Maja Ognjenovic a sorprendere di seconda intenzione, chiudendo il match con grande astuzia e riportando il sorriso e la vittoria tra le fila piacentine (18-25).

TABELLINI

UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: Rousseaux 5, Degradi 8, Cialfi, Negretti 1, Fondriest 5, Hagglund 1, Thibeault 4, Papa 2, Lowe 19, Angelina ne, Pisani 3, Poma(L). All. Mencarelli.

NORDMECCANICA PIACENZA: Sorokaite 17, Valeriano ne, Belien 11, Bauer 8, Leonardi (L), Marcon 10, Bianchini 6, Melandri ne, Poggi ne, Petrucci ne, Pascucci 3, Meijners ne, Taborelli ne, Ognjenovic 3. All. Gaspari.

Ti potrebbe interessare:

TUTTE LE NOTIZIE DI VOLLEY QUI

About Rita Salvati 176 Articoli
Studentessa di Scienze Politiche, soffre di una dipendenza da letture e canzoni tristi. Di solito scrive per non essere letta ora decide di farsi leggere da qualcuno. Non che questo sia un bene. Ama la TV ed ogni genere di sport, sì, anche il curling.
Contact: Facebook