Volley, Lube: esonerato il ds Recine

Sembrava un pomeriggio tranquillo. Alle 14.45 la squadra di Gianlorenzo Blengini era scesa in campo alla Tauron Arena di Cracovia per disputare il match valevole per il terzo e quarto posto. Un match combattuto, vinto al tie-break dalla Cucine Lube Civitanova.

Durante la finale tra Diatec Trentino e Zenit Kazan, i telecronisti di Sky annunciano che il club marchigiano farà un importante comunicato, per il quale sono stati chiamati a raduno tutti i giornalisti disponibili. Poi la notizia: la dirigenza Lube ha esonerato il direttore sportivo Stefano Recine, arrivato nella regione marchigiana nel giugno del 2003.

Bisogna dire che questa notizia non può essere considerata un fulmine a ciel sereno: da qualche anno ormai la Lube non riusciva a centrare gli obiettivi più importanti, l’ultimo scudetto risale infatti al 2013, anno in cui Ivan Zaytsev era capitano. Poi, una serie di sconfitte, inspiegabili, nonostante la Lube avesse sempre avuto a disposizione una grande rosa, ricca di giocatori di grande esperienza e ricercatissimi anche da altre squadre, italiane e internazionali.

Si apre quindi la caccia al nuovo ds sportivo, primo obiettivo di mercato della Cucine Lube Civitanova che adesso tornerà in Italia dove affronterà gara 3 contro Perugia. Una gara da in o out, avendo perso le prime due gare. Un nome potrebbe essere quello di Giuseppe Cormio, attualmente a Ravenna, che in precedenza ha fatto parte di quel grande organico che ha permesso a Trento di vincere tutto.

Le parole di Simona Sileoni sull’esonero di Recine (Video)

TUTTE LE NOTIZIE DI VOLLEY

About Redazione 623 Articoli
Redazione AlBarSport.com, sito d'informazione sportiva