Volley maschile, anticipo 2ª giornata Superlega: Ravenna batte Latina al tie break

L’anticipo della seconda giornata della SuperLega UnipolSai 2016/2017 ha visto affrontarsi, al PalaDeAndrè, la Bunge Ravenna e la Top Volley Latina. La compagine romagnola dopo due anni di “esilio” torna a casa e festeggia con un 3-2 sui pontini dopo un match tiratissimo che ha visto entrambe le formazioni battersi colpo su colpo per conquistare i primi punti del campionato.

LA PARTITA – Il coach di casa Soli schiera in palleggio Spirito, in diagonale con Torres; i centrali Bossi e Kaminski; in banda Grozdanov e Lyneel e in difesa Goi. Il ct Nacci, opta per la diagonale palleggio-opposto Sottile e Fei; centrali Gitto e Rossi; schiacciatori ricevitori Klinkenberg e Maruotti e in seconda linea il libero Fanuli.

I giocatori di casa si aggiudicano il primo set per 25-20, trascinati da un ispirato Luca Spirito, capace di far girare al meglio la squadra. Tanti i primi tempi innescati dal giovane palleggiatore di Ravenna, in particolare con il triestino Elia Bossi, e ottime giocate della banda francese Julien Lyneel. Nella formazione pontina è il capitano Gabriele Maruotti a macinare più punti, ma qualcosa in ricezione e difesa non quadra e Latina cede il primo parziale.

Il secondo set si apre con un il vantaggio dei ravennati per 5-1 sui pontini. La Top Volley continua a mostrare problemi in ricezione: ne risente anche la gestione della squadra da parte di Sottile che non può fare altro che alzare in bagher. Ma alcuni errori in attacco della Bunge Ravenna danno il via alla risalita di Latina che riduce il gap di svantaggio fino a superare i romagnoli e a portarsi sul 17-12. Grazie alle buone prestazioni degli esperti Fei e Maruotti, il team di Nacci conquista il pareggio, vincendo il set per 25-19.

Il terzo parziale si gioca sul filo della parità. Ravenna conquista un vantaggio di sei punti con giocate rapide al centro e ottime prestazioni di Van Garderen, entrato nel primo set al posto di un pallido Grozdanov. Ma Latina non ci sta: ritrova lucidità e concentrazione e annulla il vantaggio. A metà set le squadre si affrontano punto a punto, in assoluta parità. Alla fine, dopo 8 setball, la spunta Ravenna per 34-32.

Le due formazioni duellano alla pari anche durante il quarto set. L’opposto romagnolo Torres aumenta le sue percentuali in attacco, così come lo schiacciatore Van Garderen. Ma le buone prestazioni dei due giocatori non riescono ad avere la meglio sulla Top Volley, eccellente a muro (6 muri-punto) e in battuta. Il team pontino ottiene così il pareggio sul 25-23 e costringe i padroni di casa a disputare il tie break.

L’ultimo e decisivo parziale vede le due squadre ancora in perfetto equilibrio. Sottile punta sui primi tempi e sull’esperienza del Fox che non delude. Ma Spirito si affida al suo opposto Torres, ormai galvanizzato, che sfoggia varietà di colpi, tra attacchi di potenza e palle piazzate e trascina Ravenna a conquistare la sua prima vittoria.

Dopo oltre 150 minuti di gioco al Pala De Andrè, Ravenna espugna Latina e si aggiudica i primi 2 punti del suo percorso in SuperLega, chiudendo il tie break sul 15-12.

Una partita che ha messo in evidenza potenzialità e aspetti critici di entrambe le formazioni, che dovranno migliorare in alcuni fondamentali (ricezione per Latina e muro per Ravenna), ma che hanno dimostrato grinta e voglia di vincere. Nota di merito ai due palleggiatori (Sottile e Spirito), che hanno condotto un’ottima gara, innescando sapientemente i giocatori più efficaci, con un gioco veloce e vario.

Ravenna-Latina 3-2 (25-20, 19-25, 34-32, 23-25, 15-12)

TUTTE LE NOTIZIE DI VOLLEY

DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA

About Silvia De Falco 16 Articoli
Laureata in giurisprudenza e specializzata alla Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali. Con tanti sogni nel cassetto, amante dello sport e da sempre appassionata di pallavolo, giocata e commentata!
Contact: Facebook