Volley maschile – playoff Superlega: Trento doma la sua bestia nera, 3-0 contro Molfetta

La Diatec a trazione bulgara supera Gara 1 contro un'Exprivia Molfetta decisamente al di sotto delle aspettative. Nel corso del match, la squadra ritrova capitan Lanza, rientrato in campo dopo quasi un mese di fermo.

È andata in scena stasera al Pala Trento la prima gara dei playoff scudetto tra Diatec Trentino ed Exprivia Molfetta, vinta senza difficoltà dalla squadra di casa.

I sestetti schierati dai due coach sono quasi ‘obbligati’, visti gli infortuni che hanno colpito entrambi i club nel corso dell’ultima fase di Regular Season. Così, Radostin Stoytchev propone GiannelliNelli in diagonale palleggiatore-opposto, il numero 1 di sempre Matey Kazyiski ad affiancare Urnaut, SoléVan de Voorde al centro e l’inedito inserimento di Tiziano Mazzone in fase di break point, scelto per alleggerire il carico di Colaci, in campo solo nella fase di ricezione. Scelte forzate anche per Vincenzo Di Pinto, che con l’assenza di Randazzo e Del Vecchio schiera Hierrezuelo in regia, Hernandez opposto, la diagonale João RafaelFedrizzi in banda, BaroneCandellaro al centro.

Inizio di match che vede proprio il Kaiser protagonista: esaltato dai suoi tifosi mette a terra il primo contrattacco sul 6-4. Il risultato si altera con due ace di Molfetta proprio sul bulgaro. Dal 10-12 per l’Exprivia un ottimo Nelli guida i suoi alla ribalta, ma gli uomini di Di Pinto non demordono e tengono testa alla squadra di casa. Il tecnico trentino inserisce in seconda linea capitan Lanza, che ritrova il campo dopo un lungo periodo di assenza. A questo punto, Trento trova la marcia giusta, e Matey Kayiski chiude il primo set 25-21.

Foto BonaLore images

Secondo set ancora più semplice per la squadra di casa: un’ottima distribuzione di Giannelli spiana la via per i suoi terminali di attacco che non deludono la fiducia del loro regista. I punti accumulati diventano sempre di più, e nonostante Molfetta provi a più riprese a rimettersi in carreggiata, non riesce comunque a mettere davvero in difficoltà Nelli e compagni, che si spingono sempre più verso il finale di set, chiusosi sul 25-15 dopo una battuta sbagliata dell’ex di turno, Michele Fedrizzi.

Il terzo set parte con una dinamica diversa, con le due squadre in equilibrio. Molfetta non vuole darla vinta a Trento, ma soprattutto non vuole lasciare il campo senza aver prima fatto sudare la Diatec. Tuttavia, l’inserimento di Kazyiski è riuscito a dare nuovo respiro, nuova vita alla squadra trentina, che prosegue dritta verso la vittoria anche nel terzo set. Dal time out il distacco tra le due squadre si fa di nuovo importante: basta poco per chiudere sul 25-20 anche il terzo set, ottenendo una vittoria preziosa.

Il prossimo match si giocherà in casa dell’Exprivia Molfetta domenica 13 marzo, e chissà se sarà questa l’occasione giusta per una rivincita, che potrebbe allungare la serie al meglio delle 5 partite. Intanto, Trento è a +1, e un passo avanti verso lo scudetto è stato fatto. MVP del match Tine Urnaut.

DIATEC TRENTINO: Giannelli 1, Urnaut 10, Solé 6, Nelli 14, Kaziyski 16, Van de Voorde 6, Mazzone T. (L); Colaci (L), Lanza, Mazzone D.. N.e. Antonov, Bratoev, De Angelis, Djuric. All. Radostin Stoytchev.
EXPRIVIA: Hierrezuelo 2, Joao Rafael 14, Barone 4, Hernandez 10, Fedrizzi 5, Candellaro, De Pandis (L); Spadavecchia, Porcelli. N.e. Kaczynski e Mariella. All. Vincenzo Di Pinto.

TUTTE LE NOTIZIE DEL VOLLEY QUI

About Redazione 590 Articoli
Redazione AlBarSport.com, sito d'informazione sportiva