Volley mercato 2016: Dragan Travica ritorna in Italia?

Nonostante il clima rovente che infiamma il volley italiano, tra sorprese nella lotta scudetto, rovesciamenti di fronte e impegni serrati per le squadre impegnate in Europa, a tenere banco sono anche i rumors di mercato. Uno fra tutti quello che riguarda il palleggiatore italiano, attualmente in pausa dalla Nazionale, ed ex della Lube di Giuliani Campione d’Italia nella stagione 2011/2012: Dragan Travica.

Il regista tanto amato quanto discusso, dopo le due stagioni trascorse nella Superliga russa al Belogorie Belgorod e attualmente in forza all’Halkbank Ankara di Lorenzo Bernardi, potrebbe fare ritorno in Italia precisamente alla Sir Safety Perugia. Solo voci di corridoio per il momento, il solito valzer che da sempre anima le ultime battute del Campionato. La squadra del presidente Sirci, nonostante l’uscita dalla CEV Cup 2016, è in piena corsa scudetto (2-1 nella serie con Verona) ed è affidata alle sapienti mani del palleggiatore argentino Luciano De Cecco, che ufficialmente ha ancora un anno di contratto (fino al 2017) come il suo compagno di diagonale Aleksandar Atanasijevic.

Chiacchiere certamente nate da una situazione poco serena che si era ipotizzata nei mesi scorsi tra il palleggiatore argentino e il tecnico Boban Kovac, poi smentita dallo stesso giocatore attraverso la sua pagina Facebook; successivamente alimentata dalla presenza all’Eurosuole del dirigente perugino Goran Vujevic proprio in occasione del match di andata dei playoff 6 di Champions League tra Lube ed Ankara; e in ultimo, da non sottovalutare anche la situazione geopolitica particolarmente turbolenta che sta attraversando la Turchia in questi ultimi mesi. Tutti elementi che ci fanno supporre un probabile ritorno nel bel paese, con tutti i vantaggi che comporterebbe per un Club di serie A l’ingaggio di un giocatore di nazionalità italiana.

Ti potrebbe interessare:

TUTTE LE NOTIZIE DI VOLLEY QUI

About Rita Salvati 177 Articoli
Studentessa di Scienze Politiche, soffre di una dipendenza da letture e canzoni tristi. Di solito scrive per non essere letta ora decide di farsi leggere da qualcuno. Non che questo sia un bene. Ama la TV ed ogni genere di sport, sì, anche il curling.
Contact: Facebook