Volley, Playoff Challenge Cup: Piacenza e Latina in finale

Piacenza e Latina escono vittoriose dalle semifinali della Final Four dei Playoff Challenge e andranno a scontrarsi domenica al PalaOlimpia per contendersi un posto alla prossima Challenge Cup.

EXPRIVIA MOLFETTA – LPR VOLLEY PIACENZA 1-3 (21-25; 25-20; 21-25; 15-25)

Alle 17:30 i piacentini di Giuliani sono scesi in campo contro l’Exprivia Molfetta infliggendole una durissima sconfitta per 3-1. Risultato inaspettato se si pensa che Piacenza ha chiuso la Regular Season all’ultimo posto mentre i pugliesi, qualificatisi per i Playoff scudetto, hanno dato del filo da torcere alla più blasonata Diatec Trentino nei quarti di finale. La LPR sembra essersi ritrovata e dopo la bella vittoria contro Padova, replica in semifinale, dominando per quasi tutto il tempo il match contro i pugliesi. La squadra di Di Pinto rialza la testa e vince il secondo parziale ma poi è costretta ad arrendersi allo strapotere degli emiliani trascinati da un ottimo Ter Horst (mvp del match) e da Perrin (19 punti per lui).

Exprivia Molfetta: Candellaro 9, Del Vecchio, De Barros Ferreira 14, Barone 6, Mustedanovic 1, De Pandis (L), Hierrezuelo 5, Fedrizzi 10, Hernandez Ramos 13. Non entrati Kaczynski, Spadavecchia, Randazzo, Mariella, Porcelli. All. Di Pinto
LPR Volley Piacenza: Coscione 4, Kohut 7, Ter Horst 21, Perrin 19, Papi (L), Sedlacek, Patriarca, Zlatanov, Luburic 11, Tencati 7, Cottarelli 1. Non entrati Manià, Tavares Rodrigues. All. Giuliani
Arbitri: Sobrero Zavater

CALZEDONIA VERONA – NINFA LATINA 2-3 (25-18, 22-25, 21-25, 25-18, 11-15)

Alle 20:30 i padroni di casa di Verona invece sono scesi in campo contro un’indiavolata Ninfa Latina, in una gara combattutissima terminata solo al tie break. Gli uomini di Giani pagano forse la troppa stanchezza, tra fase finale di Challenge Cup e la serie interminabile ai playoff scudetto contro Perugia e pur essendo riusciti a portare gli avversari sino al quinto set, sono costretti a cedere la vittoria alla squadra pontina che domenica si scontrerà con Piacenza. Un match equilibrato con la Calzedonia che domina i parziali vincenti (1° e 4° set) ma che non riesce a trovare la forza e il carattere necessari per portare a casa il risultato. Più cinica Latina che cambia volto quando Placì decide di inserire Hirsch per Pavlov. Il tedesco, protagonista assoluto di molti dei successi dei pontini, non delude le aspettative e entra in campo col braccio armato annientando le seconde linee gialloblu. Niente da fare quindi per la squadra di casa che con tanta insistenza aveva voluto organizzare le Final Four di questa competizione, Kovacevic e compagni terminano questa sera la corsa all’Europa, rinunciando a competere per mantenere il titolo nella prossima stagione. Latina vince ed è ripagata finalmente di una stagione nella quale i risultati hanno stentato ad arrivare.

Calzedonia Verona: Gitto 4, Starovic 17, Lecat 10, Anzani 5, Baranowicz 4, Kovacevic 25; Pesaresi (L), Sander 7, Spirito, Bellei, Zingel 5. Ne: Frigo (L), Bucko. All. Giani
Ninfa Latina: Maruotti 15, Rossi 9, Pavlov 4, Sket 10, Yosifov 16, Sottile; Romiti (L), Tailli 1, Hirsch 22. Ne: Krumins, Mattei, Ferenciac. All. Placì
Arbitri: Gnani, Zanussi

TUTTE LE NOTIZIE DI VOLLEY QUI

SEGUICI SU FACEBOOK 

SEGUICI SU TWITTER

About Ilaria La Rosa 130 Articoli
Classe 1990, napoletana stanziata a Parma. Aspirante blogger, aspirante fotografa, aspirante essere umano. Tutto in via di perfezionamento. Si nutre di musica e parole (specie se provengono da libri e serie tv). Appassionata di qualunque sport si giochi con un pallone, con una spiccata predilezione per la pallavolo.
Contact: Facebook