Volley, Playoff Superlega: Trento vola in Semifinale, 3-1 a Molfetta

Molfetta ci prova ma i gialloblu hanno la meglio e conquistano la nona semifinale della loro storia

Foto BonaLore images

Termina 3-1 (23-25; 25-16; 25-18; 25-23) per Trento la “bella” dei quarti di PlayOff di Superlega UnipolSai, gli attuali campioni d’Italia incontreranno e si scontreranno con la DHL Modena in semifinale.

Trento dimostra per l’ennesima volta di essere una squadra costruita per vincere, benché i tanti infortuni occorsi soprattutto nella seconda parte della stagione, abbiano obbligato Stoychev a mettere in campo diverse formazioni d’emergenza. Nonostante questo hanno conquistato le Final Four di Champions League e ora le Semifinali.

Molfetta dal canto suo ci ha provato, ha dato filo da torcere ai trentini soprattutto nelle gare casalinghe pressando la ricezione avversaria e mandando in tilt l’attacco, merito in particolare di battitori letali come Hirrezuelo ed Hernandez. In questa gara sono partiti subito bene, con Joao Rafael e Fedrizzi grandi trascinatori. Si è poi spenta la luce nel secondo e nel terzo set, a causa anche degli infortuni di Candellaro e Hernandez, che ha terminato la partita zoppicante e visibilmente sottotono.

LA PARTITA

Stoychev inserisce Mazzone per Van De Voorde in coppia con Solé al centro, Urnaut-Kaziyski attaccanti di palla alta, Giannelli e Djuric in diagonale di posto 1, Colaci libero.

Molfetta scende in campo con Hierrezuelo in cabina di regia affiancato da Hernandez opposto, Joao Rafael e Fedrizzi in banda, Candellaro e Barone centrali, De Pandis libero.

Apre il primo set Molfetta in vantaggio, trascinata dagli attacchi dello schiacciatore Joao Rafael e si porta sul +5. Trento non demorde e si fa sotto, grazie anche ad alcuni errori sotto rete dei pugliesi. I trentini si avvicinano sul 23-24 ma Hernandez da posto due sfonda il muro trentino e si porta a casa il primo set col punteggio di 23-25.

Cambia la musica nel secondo set, segnato tra l’altro dall’infortunio alla caviglia di Candellaro che è costretto ad uscire. Trento scava il vantaggio e tiene i pugliesi a distanza, forzando in battuta e non lasciando spazio in attacco all’Exprivia che chiude con Hernandez e Fedrizzi rispettivamente sul 20% e 17% di positività.

Torna in campo Candellaro nel terzo set, gialloblu di nuovo in vantaggio. Molfetta migliora l’attacco ma è ancora troppo fallosa dai 9 metri: sono sei gli errori a fine set che regalano a Trento il parziale e si ribalta il risultato. Diatec si porta il set a casa chiudendo sul 25-18.

Il quarto set si apre sul filo del rasoio e Trento allunga subito al primo time out tecnico 16-12. Molfetta impatta sul 16-16 grazie al muro di Hirrezuelo. Trento ritorna in vantaggio e mantiene il break con la battuta di Kaziyski. Fedrizzi in pipe tiene in gioco l’Exprivia 23-21. Joao Rafael segna il 23-22 dai nove metri ma poi la sbaglia e regala il match point alla Diatec. Ci pensa Solé a chiudere la pratica e portare Trento alla nona Semifinale assoluta.

TUTTE LE NOTIZIE DI VOLLEY QUI

About Angela Velaj 103 Articoli
Nata nel 1995, da sempre appassionata di Volley. Dopo vari infortuni subiti da giocatrice decide di passare dalla pallavolo giocata a quella raccontata. Iperattiva ma ritardataria cronica. Sogna il Brasile e tante altre cose. Non sa ancora cosa vuole dalla vita ma sposare il pallavolista João Rafael resta la sua priorità.