Volley Supercoppa maschile 2016: Trento e Civitanova ko, la finale sarà tra Modena e Perugia

Si sono concluse le due semifinali della Supercoppa 2016, che hanno visto trionfare Modena e Perugia rispettivamente su Trento e Civitanova. Domani alle ore 17.30 la finalissima in diretta su Rai Sport 1, mentre alle 14.30 la finale 3/4 posto, in diretta su Lega Volley Channel.

Nella prima semifinale l’Azimut Modena piega la Diatec Trentino 3-1 (25-19, 25-23, 21-25, 25-23). La squadra di casa scende in campo con la diagonale palleggiatore-opposto formata da Orduna e Vettori, in posto 4 Ngapeth e Petric, al centro Holt e Le Rouz e Rossini libero. Trento risponde con Giannelli – Stokr, Urnaut e Lanza schiacciatori, al centro Solè e Daniele Mazzone e Colaci libero.
Un match molto equilibrato con entrambe le squadre che però commettono decisamente troppi errori al servizio (28 contro i 20 di Modena). L’Azimut Modena trascinata anche in questa occasione da uno spettacolare Ngapeth, che chiude la sua partita con 30 punti di cui 3 ace e 4 muri. Gli emiliani appaiono in grado di controllare il match imponendo il loro ritmo soprattutto nei momenti cruciali dei set e si porta così sul 2-0. Nel terzo set arriva la reazione dei trentini che, guidati da un Solè in grande forma e un ace decisivo di Giannelli, riaprono il match. Nel quarto set Trento non molla e prova ad agguantare il tie break, ma ancora una volta Ngapeth trascina Modena che vince il parziale 25-23 e si aggiudica un posto in finale.

MODENA: Cook, Petric 10, Orduna 3, Massari, Rossini (L), Ngapeth S., Ngapeth E. 30, Le Roux 3, Piano, Holt 9, Onwuelo, Salsi, Vettori 4. All. Piazza.
TRENTO: Nelli 4, Burgsthaler, Antonov, Mazzone T, Blasi, Chiappa, Giannelli 5, Lanza 8, Solè 12, Colaci (L), Stokr 4, Urnaut 16, Mazzone D. 8. All. Lorenzetti.

 

La seconda semifinale vede trionfare la Sir Safety Perugia che vince 3-1 (25-22, 21-25, 31-29, 25-19) sulla Lube Civitanova.
Blengini schiera Corvetta al palleggio e Sokolov opposto, in posto 4 Juantorena e Cebulj, Stankovic e Cester al centro e Grebennikov libero. Kovac risponde con De Cecco-Zaytsev, Berger e Russell schiacciatori, centrali Birarelli e Podrascanin e Bari libero.
Una Civitanova piuttosto opaca con alti e bassi quella scesa in campo, con un Sokolov ancora in fase di rodaggio e i centrali con ancora poca sintonia con Corvetta. Molte difficoltà nel cambio palla e a muro. Nell’altra metà campo ottima partita di Zaytsev e del neo acquisto Berger. Qualche indecisione anche per la squadra umbra nel fondamentale di ricezione compensata però da un’ottima intesa di De Cecco con i suoi attaccanti e da un muro molto attento agli attaccanti di Civitanova. Entrambe le squadre comunque sono apparse ancora in fase di costruzione, con molti errori da una parte e dall’altra, tipici dei primi match di stagione.

CIVITANOVA: Sokolov 14, Candellaro 5, Pesaresi, Kaliberda 4, Juantorena 18, Casadei 2, Stankovic 9, Jaumel, Cester 3, Grebennikov (L), Randazzo, Corvetta 1, Cebulj 8. All. Blengini.
PERUGIA: Buti, Tosi, Chernokozhev, Franceschini, Russell 14, Zaytsev 21, Della Lunga, Mitic, Berger 11, Atanasijevic, De Cecco, Bari (L), Birarelli 9, Podrascanin 12. All. Kovac.

DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA

About Silvia 91 Articoli
Classe 1995. Studentessa di lingue occidentali a Venezia. Un passato nel volley giocato e un futuro da blogger nel volley parlato.