Volley World Grand Prix 2016: l’Italia si arrende, vince la Thailandia 3-2

 

A poche ore dal match con la Russia di Marichev, l’Italvolley femminile scende nuovamente in campo, e si arrende al tie break contro la Thailandia. Si chiude con tre sconfitte su tre partite il cammino delle Azzurre nella tappa di Bari del World Grand Prix, errori fatali che potranno compromettere le chance di agguantare le Final Six di Bangkok.

Bonitta stravolge ancora la formazione e lascia in panchina le atlete che, poche ore prima, avevano sfiorato l’impresa contro la Russia. Il CT azzurro opta quindi per Egonu e Sylla in banda; lascia la regia nelle mani di Malinov e l’attacco di posto due è invece affidato a Diouf; la coppia di centrali scelti è composta da Guiggi e Danesi; a difendere la seconda linea Imma Sirressi.

Doveva essere il primo dei tre match previsti, quello contro la Thailandia, ma venerdì, dopo un set vinto in scioltezza dalle Azzurre e un secondo lasciato a metà, un blackout all’impianto di illuminazione aveva interrotto la gara. Le due squadre hanno provato a sdrammatizzare tra balli e “bagherone” a luci soffuse, ma la lunga pausa aveva decretato il posticipo della gara a questa mattina, ripartendo dallo zero a zero.

L‘Italia è entrata in campo poco convinta e affaticata, una copia sbiadita della squadra che proprio ieri sera aveva tentato il colpaccio ai danni di Goncharova e compagne. La Thailandia ne approfitta, e mette immediatamente la testa avanti, l’Italia è costretta a rincorrere ma i troppi errori azione (35 in totale), non permettono la rimonta. L’Italvolley prova a rimanere attaccata al match, conquistando il secondo e il quarto parziale, e trascinando con fatica le thailandesi al tie break. Le Azzurre in balìa delle Thailandesi e di Kongyot, si lasciano però abbindolare e a nulla vale il tentativo di Egonu di infiammare il match nel finale, la Thailandia rimane attenta e concentrata, e conquista la vittoria.

 

THAILANDIA 3 – 2 ITALIA (25-20; 23-25; 25-23; 19-25; 15-11)

THAILANDIA: Kanthong 14, Kongyot 22, Nuekjang 8, Pannoy (L), Bamrungsuk 4, Sanitklang, Bundasak 10, Apinyapong 13, Kokram, Tomkom, Moksri, Phomla 1. All. Sriwacharamaytakul.

ITALIA: Del Core, Sylla 15, Egonu 24, Guiggi 13, Chirichella, Orro, Ortolani, Malinov 3, De Gennaro, Centoni, Spirito 1, Diouf 19, Sirressi (L), Danesi 11. All. Bonitta.

L’Italia chiude all’ultimo posto la Pool F1:

Russia 8

Olanda 6

Thailandia 2

Italia 2

Si complica molto il cammino dell’Italia che sarà chiamata all’impresa per arrivare alle Final Six di Bangkok, attualmente si trova all’ottavo posto del Gruppo 1 e a due punti dal sesto ed ultimo posto utile per accedere alla fase finale. Dovrà quindi vedersela nel weekend di Ankara in cui affronterà: Turchia, Brasile e Belgio (per il calendario completo QUI).

Ranking del Gruppo 1:

Cina 17

Russia 16

USA 15

Brasile 13

Olanda 12

Turchia 9

Giappone 8

Italia 7

Serbia 5

Thailandia 5

Belgio 1

Germania 0

TUTTE LE NOTIZIE DI VOLLEY QUI

DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA

About Rita Salvati 161 Articoli
Studentessa di Scienze Politiche, soffre di una dipendenza da letture e canzoni tristi. Di solito scrive per non essere letta ora decide di farsi leggere da qualcuno. Non che questo sia un bene. Ama la TV ed ogni genere di sport, sì, anche il curling.
Contact: Facebook