Witsel in Cina, ha scelto la squadra di Cannavaro: Juventus beffata

Dopo esser stato vicino alla Juventus in estate, con la trattativa saltata solo per l’opposizione di mister Lucescu, il mese di gennaio sembrava quello giusto affinché il matrimonio tra i bianconeri e Axel Witsel venisse formalizzato, ma alla fine non si farà: il giocatore belga, infatti, ha scelto di volare in Cina e di sposare il progetto del Tianjin Quanjian, squadra allenata attualmente da Fabio Cannavaro.

La compagine della Super League cinese ha offerto al giocatore dello Zenit San Pietroburgo un contratto di 18 milioni di euro più 2 di bonus all’anno per 4 stagioni, mentre al club russo andrà una cifra vicina ai 25 milioni per il cartellino del calciatore. Impossibile, per la Juventus, contrastare una proposta a dir poco spropositata, che ha di fatto vanificato quella presentata dalla società di Corso Galileo Ferraris, capace di arrivare ad offrire 4,5 milioni l’anno all’ex Benfica, in scadenza il 30 giugno 2017, e 6 allo Zenit.

Sfumato Witsel, il club bianconero deve ora valutare come comportarsi sul mercato: non è escluso che le cose restino invariate, considerando che Allegri ha già accolto, come rinforzo per il centrocampo, l’ex Genoa Tomas Rincon, ma la sicura partenza di Lemina per la Coppa d’Africa, aspettando la decisione di Asamoah, potrebbe costringere il duo Marotta-Paratici a trovare soluzioni alternative, rappresentate attualmente dal giovane Gagliardini dell’Atalanta e dall’esperto Luiz Gustavo, in forza al Wolfsburg e nelle mire della Vecchia Signora già da un paio d’anni.

Potrebbero interessarti:

Calciomercato Serie A: Iturbe lascia Roma, Bovo torna al Palermo

Mercato Napoli: per Mertens rinnovo e clausola “speciale”