Yaya Touré-Inter: ingaggio ostacolo alla trattativa

L’ingaggio di Yaya Touré rischia di rappresentare un serio ostacolo alla trattativa tra l’Inter e il centrocampista ivoriano. Se è altamente probabile che l’Inter non avrà problemi col Manchester City per quanto riguarda il cartellino del giocatore (dovrebbe liberarsi a parametro zero), non è così semplice, invece, trovare un accordo col calciatore per quanto riguarda il suo stipendio.

Impossibile immaginare che l’Inter si sveni arrivando a proporre a Yaya Touré un ricco contratto (11 milioni annui, bonus compresi) come fatto dal Manchester City tre anni fa all’atto del rinnovo. Gardini e Ausilio, uomini mercato del club nerazzurro, avrebbero proposto all’ivoriano un triennale di poco superiore ai 4 milioni che, con l’inserimento di alcuni bonus, legati alla vittoria dello Scudetto, della Coppa Italia, dell’Europa League e alla qualificazione in Champions, potrebbero far lievitare l’ingaggio dell’ivoriano fino a 6 milioni stagionali.

Yaya Touré, per dire sì all’Inter, vorrebbe che i 6 milioni rappresentassero la cifra di partenza del suo accordo. Molto dipenderà, comunque, dalla volontà della Suning: la nuova proprietà potrebbe decidere di fare uno sforzo per l’ivoriano anche per sfruttare il suo ritorno d’immagine nel mercato cinese ed aumentare la popolarità del club nerazzurro in Estremo Oriente, zona dove Yaya Touré è molto celebre. Ad oggi, però, bisogna risolvere il nodo dell’ingaggio che, più di altri fattori, frena in maniera pesante la trattativa tra il giocatore e l’Inter.

Potrebbe interessarti anche: